Covid, Crisanti lascia il Veneto? Tentato dallo Spallanzani: “non ho ancora deciso”

Zaia e Crisanti
Zaia e Crisanti
- Pubblicità -

Scrive l’Espresso che Andrea Crisanti ha deciso di lasciare il dipartimento di microbiologia e virologia che dirige all’Università di Padova per passare allo Spallanzani, il centro nazionale per le malattie infettive di Roma, struttura d’eccellenza per la regione Lazio. “Il metodo Veneto contro la pandemia non esiste più. E il professore Andrea Crisanti, che ne fu l’inventore, lascia pure la regione governata dal leghista Luca Zaia” si legge sull’Espresso. In questi giorni il l’attribuzione del metodo Vo’ a Crisanti è stata messa in discussione dalla dottoressa Francesca Russo, responsabile della Direzione Prevenzione della Regione del Veneto e da Bruno Vespa. Secondo Crisanti si tratterebbe di una ‘vendetta’ di Zaia per aver contestato  l’efficacia dei tamponi rapidi. L’Università di Padova lo difende, ma queste continue polemiche potrebbero spingerlo lontano dal Veneto, verso Roma, anche se, come scrive oggi Andrea Priante sul Corriere del Veneto, il professor Crisanti avrebbe dichiarato di non aver ancora firmato nulla, di “non avere ancora deciso” e di trovarsi bene a Padova.

Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù

 

-Pubblicità-