Wild Side Basketball n. 18: qui e in streaming su VicenzaPiùTv Mario Castelli, NBA e tutto il basket vicentino

- Pubblicità -

Pubblicato alle 13.17, aggiornato con video integrale alle 22.27. Oggi alle 17 e, poi, in replica alle 22 su www.vicenzapiu.tv (la streaming tv raggiungibile anche con le omonime app gratuite VicenzaPiùTv) è andata in rete la puntata numero 18 di Wild Side Basketball, la seconda sui canali web di VicenzaPiùTv. Dopo le prime due programmazioni la puntata 18 è ora disponibile qui e sui nostri canali Youtube anche on demand. In apertura abbiamo fatto due chiacchiere con Mario Castelli, telecronista per Eurosport che ci ha raccontato come è nata la sua passione nel raccontare il basket. Spostandoci dal basket raccontato al basket giocato, Mario ci ha dato la sua impressione sul campionato di Serie A, in particolare parlando delle due squadre lombarde, Brescia e Milano.


Su Brescia ha sottolineato l’importanza del gruppo, di giocatori come Vitali e del sistema di coach Diana.
Su Milano, sempre Mario ha sottolineato che in Italia la squadra di coach Pianigiani non dovrebbe avere rivali per il titolo vista la profondità del suo roster. Resta comunque una situazione complessa dove i problemi appaiono più profondi e complessi anche a livello dirigenziale.

Nella seconda parte della puntata, con l’aiuto di un paio di video abbiamo analizzato la situazione dei Cleveland Cavaliers e degli Oklahoma City Thuder. I primi in piena crisi di risultati e inseriti in ogni possibile trade. I secondo invece che sembrano avere trovato la quadratura per diventare una squadra di cui preoccuparsi da metà aprile in avanti.

Per l’Ovest abbiamo analizzato la partita vinta dagli Houston Rockets vinta contro i Golden State Warriors con Edoardo che “polemicamente” abbandona momentaneamente lo studio per non dover parlare della squadra più in forma del momento.

Sempre Edoardo, rientra al suo posto per parlare della sua squadra del cuore, i New Orleans Pelicans che l’altra notte hanno vinto in doppio overtime contro i Bulls con un Demarcus Cousin che fa la storia mettendo a segno 44 punti, 24 rimbalzi e 10 assists. Con questi numeri il centro dei Pelicans fa scomodare addirittura tale Wilt Chamberlain .

In chiusura di NBA un rapido commento sull’esonero di Jason Kidd con tutta la redazione di Wild Side che si trova d’accordo sul fatto che questo esonero non è stato esattamente la cosa migliore per i giovani Bucks.

Ultimo pezzo di puntata dedicato al basket minors con la nuova sigla offerta gentilmente dai ragazzi de “L’umiltà di chiamarsi minors”, famosissima pagina Facebook che vi invitiamo a seguire. In apertura due chiacchiere sulla vittoria della Velcofin Vicenza che va a violare il parquet di Pordenone dopo un supplementare e una gara molto tirata.

Famila Schio vincente in Francia contro Montpellier, privi ancora di Zandalasini. Schio, che ricordiamo, il 27 Gennaio organizzerà un evento contro la violenza sulle donne. Tutti invitati al Pala Romare, per maggiori info trovate tutto sul sito del Famila Schio.

Per il basket maschile, Nicola ci ha raccontato della vittoria della Tramarossa Vicenza, in una partita ad alto punteggio. Corral su tutti, spunta con 30 punti.

Per la C Gold, Orange1 Bassano e Dueville sconfitte e fanalini di coda in classifica.
In C Silver invece, Playbasket che dopo un avvio di stagione complesso, ha ingranato le marce alte e dopo l’ennesima vittoria si ritrovano al terzo posto in classifica.

In Serie D, Altavilla continua la sua marca vincendo di 30 in trasferta. Ottima vittoria dell’Argine che mantiene una posizione di classica molto interessante. Schio invece che va a perdere a Solesino ma secondo il resoconto offerto gentilmente da Simone Capraro, sconfintta giusta con i ragazzi di Solesino che si dimostrano in un momento di forma migliore e più concreti quando si tratta di fare canestro.

-Pubblicità-