Violenza sulle donne, la provocazione di Maria Giovanna Maglie: “stigma contro prostitute è violenza”

Maria Giovanna Maglie, autrice del libro
Maria Giovanna Maglie, autrice del libro "Puttane, il mestiere più antico del mondo ai tempi di internet e del Covid
- Pubblicità -

In occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, la giornalista Maria Giovanna Maglie, intervistata da Escort Advisor, parla del mestiere più antico del mondo, a cui, tra l’altro, proprio quello dei giornalisti è stato accostato da un importante esponente politico, partendo dal suo libro dal titolo inequivocabile “Puttane. Il mestiere più antico del mondo ai tempi di internet e del Covid (Piemme).

La Maglie pone l’attenzione sulla libertà delle donne che devono avere il diritto di fare del proprio corpo ciò che vogliono senza essere soggette a moralismi e costrizioni. “Ci sono molte forme di violenza sulle donne, una di queste è lo stigma morale contro un lavoro che può essere scelto liberamente – commenta Maria Giovanna Maglie – ho scritto questo libro per denunciare il moralismo che ci perseguita e che ha trovato nel movimento che si chiama “MeToo” la sua perfetta cornice. Ovvero che le donne siano sempre vittima di qualcosa e di qualcuno e che da sé e per sé non possano essere libere di decidere qualcosa anche di eversivo, di scorretto, fuori dalle righe”.

 

-Pubblicità-