Rush finale, capitan Giacomelli: “chiacchiere e scuse sono finite”

Stefano Giacomelli saluta i tifosi
- Pubblicità -

Lasciato alle spalle l’ennesimo pareggio casalingo (1-1 con la Ternana, il Vicenza non vince da 12 partite al Menti, dallo scorso novembre, sono dati allucinanti) arriva per il LR Vicenza un ciclo di gare contro squadre non di alta classifica e con settimane di lavoro senza turni infrasettimanali per lavorare e migliorare la condizione dei giocatori: “più di qualcuno può migliorare la propria tenuta fisica, nella coda del campionato la condizione sarà tutto“, sostiene mister Giovanni Colella.

Ma a spronare la squadra sono arrivate anche le significative parole nel post partita di domenica allo stadio di capitan Stefano Giacomelli:

Credo che le chiacchiere e le scuse siano finite, bisogna svegliarsi, cercare di cambiare marcia anche quando le forze vengono a mancare. C’è bisogno di fare qualcosa in più. Io sono convinto che se imparassimo a gestire i momenti in cui andiamo in difficoltà, potremmo arrivare lontano”.

“I playoff – continua Giacomelli – sono partite da dentro o fuori e in queste partite viene fuori qualcos’altro, lo abbiamo dimostrato mercoledì quando in dieci non avevamo più niente da perdere ed è venuto fuori l’orgoglio e una grande prova. Dobbiamo mettere dentro un po’ di autostima e un po’ di carattere”.

Il problema è tutto lì, nella testa. Una volta sbloccata, è facile che la squadra non si fermi più, raggiungendo grandi risultati.

-Pubblicità-