Arriva il parcheggio (a pagamento e solo per un’ora) in via Napoli. Rucco: “operazione antidegrado”

nuovo parcheggio in via Napoli
Il nuovo parcheggio a pagamento di via Napoli a Vicenza
- Pubblicità -

L’ex magazzino delle Ferrovie e Tramvie vicentine di via Napoli a Vicenza ha lasciato il posto a un parcheggio. In meno di un anno l’edificio storico ottocentesco, abbandonato, è stato demolito, e al suo posto apre oggi un parcheggio con 11 posti auto in totale, di cui uno riservato ai disabili.

“Una promessa mantenuta – afferma con soddisfazione  il presidente della Provincia e sindaco di Vicenza Francesco Rucco in un comunicato La lotta al degrado passa anche da operazioni di recupero come questa. Un edificio in disuso da anni, lasciato deperire, crea problemi, oltre che estetici, anche di igiene e sicurezza. Per questo siamo intervenuti con urgenza, dando anche risposta in termini di posti auto ad una zona che soffre la carenza di parcheggi, in particolare a servizio degli esercizi commerciali.”

Il parcheggio, con stalli blu a tariffa oraria, è attivo da oggi. A gestirlo è Aim Vicenza Spa, a cui è affidata la sosta delle aree comunali di Vicenza attraverso la propria controllata Aim Mobilità Srl. A rappresentarla era presente stamattina l’amministratore unico di Aim Mobilità Francesco Omassi. Presenti anche Marco Zocca che ha seguito la vicenda in veste di consigliere del Comune di Vicenza, Massimo Colombara in rappresentanza dei commercianti della zona e il tecnico della Provincia responsabile dei lavori Luca Vellar.

La Provincia di Vicenza, proprietaria dell’area, ha proceduto alla demolizione dell’edificio dopo aver verificato che le condizioni non ne permettevano il recupero. Erano infatti evidenti i segni di un dissesto statico generalizzato derivanti dal parziale crollo del cornicione di gronda e, in particolare, a seguito del collasso della struttura portante del tetto. Un vecchio accordo tra Provincia e Comune di Vicenza prevedeva inoltre di convertire l’area a verde.

Il parcheggio è quindi la risposta all’esigenza di verde di un’area a ridosso del centro storico. Permette alla Provincia di trarre reddito da un bene di proprietà che finora aveva rappresentato un peso per l’esigenza di interventi di messa in sicurezza. Inoltre, ultimo ma non certo per importanza, la demolizione ha permesso di destinare parte dell’area all’allargamento della strada, in modo tale da portarne la larghezza uguale a quella esistente nel tratto immediatamente a sud dell’edificio demolito. Più sicurezza, quindi, sia per i veicoli che vi transitano che per i pedoni.

Secondo gli accordi tra Provincia e Aim, la sosta sarà a pagamento nei giorni feriali dalle 8 alle 20 al costo di 1 euro l’ora, con sosta massima permessa di un’ora. Nei giorni festivi invece, con lo stesso orario, il costo è di 1 euro ogni due ore senza limiti di tempo.

La convenzione dura 3 anni, durante i quali Aim deve anche occuparsi della manutenzione ordinaria dell’area, tra cui la pulizia e lo sfalcio, mentre gli interventi straordinari rimangono in capo alla Provincia.

Con la stessa convenzione, la Provincia affida ad Aim anche la gestione della sosta del parcheggio in contrà Barche, area di proprietà della Provincia che qualche anno fa è stata adibita a parcheggio con 50 posti auto.

In questo caso, per analogia con le aree circostanti, la tariffa feriale è di 1 euro all’ora dalle 8 alle 20, senza limiti di tempo, mentre nei festivi è di 1 euro ogni quattro ore.

-Pubblicità-