Vaccinazioni anti-Covid a 80enni: indirizzi sbagliati a Piove di Sacco, ritardi a Cartura. Lorenzoni: “così non va”

- Pubblicità -

“A causa di ritardi del servizio postale, molte persone nate nel 1941 non hanno ricevuto le lettere di invito alla vaccinazione inviate dall’ ULSS 6 Euganea. Queste persone sono invitate comunque a presentarsi lunedi 15 febbraio, dalle ore 14.00 alle ore 17.30, presso la sede vaccinale, vecchio ospedale di Monselice o a chiamare il numero verde 800 032 973”. Così Pasqualina Franzolin sindaco di Cartura (Padova) ieri ha avvertito i suoi concittadini su Facebook circa la campagna vaccinale anti-Covid.

“Al netto di imprevisti ritardi delle poste nel recapito delle missive cartacee, serve un’organizzazione meticolosa di ogni step per non incorrere in disfunzioni disorganizzative che rischiano di mandare a monte tutto il piano”. Commenta in una nota l’ex vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni, ora portavoce delle opposizioni in consiglio regionale.

“Tali inconvenienti, come le lettere con l’indirizzo sbagliato del centro vaccinale di Piove di Sacco inviate alla classe 1941 una settimana fa, finiscono per creare confusione e disorientamento nelle persone, soprattutto in quelle più fragili che devono essere vaccinate per prime. Vanno curate al millimetro la localizzazione delle aree di somministrazione, le comunicazioni agli interessati e l’agenda degli appuntamenti. Molto della nostra capacità di arrestare la pandemia e la nascita di variazioni del virus dipende da come viene organizzata questa delicatissima fase da parte delle autorità competenti”.

L’articolo Vaccinazioni anti-Covid a 80enni: indirizzi sbagliati a Piove di Sacco, ritardi a Cartura. Lorenzoni: “così non va” proviene da Parlaveneto.

-Pubblicità-