Un’altra economia sarebbe possibile? Lucio Zaltron: no, è necessaria!

Lucio Zaltron arriva in Vaticano dopo viaggio a piedi da Vicenza a Roma
Lucio Zaltron arriva in Vaticano dopo viaggio a piedi da Vicenza a Roma
- Pubblicità -

Un’altra economia sarebbe possibile? No, è necessaria! Non solo per condividere ciò che anche il Papa ha affermato con forza nella sua enciclica Laudato si  ma anche per non restare in attesa passiva di probabili catastrofi sociali che coinvolgeranno anche chi oggi si ritiene immune.

Sostenibilità non solo intesa come nuovo equilibrio economico finanziario ma anche ambientale e sociale a partire dalla responsabilità sociale d’impresa non volontaria ma normalizzata al fine anche di ripristinare il vero significato di Comunità.

Responsabilità sociale d’impresa quindi non come atto di carità, abile strumento di marketing e/o di elusione fiscale, ma come partecipazione attiva necessaria al vivere insieme; per dare un vero significato alla Bellezza, all’orgoglio anche individuale di essere parte provvisoria di ciò che lasceremo anche alle future generazioni.

Azioni significative nella loro importanza da replicare non per scelta ma per obbligo non solo morale.

Ricostruire una società felice e ricca di senso ridisegnando il concetto di valore, di impresa e di politica economica non è solo quindi possibile ma necessario perché le grandi sfide si affrontano solo in una logica di interdipendenza, solidarietà, giustizia e cura della Terra.

-Pubblicità-
Lucio Zaltron
Innamorato di Vicenza, la "mia città", dipendente per 33 anni alla fiera di Vicenza e componente per 20 anni circa della commissione nazionale tecnica di AEFI (associazione nazionale fiere italiane). Ha maturato esperienze sindacali per oltre 30 anni dalla veste di RSA fino al ruolo di Presidente del direttivo provinciale della categoria del commercio CGIL (Filcams) e ha contribuito alla fondazione del Partito Democratico assumendo vari ruoli fino ad essere il segretario del circolo 3 di Vicenza per due mandati. Attualmente si occupa di consulenza aziendale per l'organizzazione e sviluppo delle imprese. Da sempre attivo nel volontariato è socio nell'associazione culturale L'IdeAzione, presidente del consiglio d'istituto del liceo Lioy , delegato provinciale della Fondazione Caponnetto e componente della commissione turistica dell'ACI Vicenza. Nell'ambito sportivo si dedica alle relazioni esterne della società sportiva Rugby Vicenza e, tano per non farsi mancare nulla nel volontariato, è un convinto donatore di sangue.