“Una bomba per ricordare” e “I petali del Monte Grappa”: i bimbi di San Zenone e Mussolente realizzano ii logo della Riserva Unesco della Biosfera del Monte Grappa

- Pubblicità -
Monte Grappa disegno bambini

“I petali del Monte Grappa”: è questo il nome dell’elaborato grafico che si è aggiudicato il secondo posto al Concorso di idee, rivolto alle scuole primarie e secondarie di I grado del territorio, per il logo della futura Riserva della Biosfera del Monte Grappa secondo il Programma MAB UNESCO. Il progetto è stato realizzato dal gruppo “A002020”, composto da Luca Zandot, Noemi Sonda, Lorenzo Ziliotto e Alberto Citton della 4aB della Scuola Primaria di Casoni di Mussolente ed è stato giudicato tra i migliori dalla Commissione Valutatrice, riunitasi lo scorso 29 gennaio, composta dal consigliere dell’Unione Montana Feltrina Dario Scopel, dal referente dell’Unione Montana Valbrenta Orio Mocellin, dal presidente dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa e presidente dell’Unione Montana del Grappa Annalisa Rampin, dal vicepresidente dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa Valentina Fietta e dalla socia advisor della sezione Veneto dell’AIGU (Associazione Italiana Giovani per l’Unesco) Cristina Pittarello.

Tre sono stati i criteri utilizzati per valutare i progetti: il “Connubio tra Uomo e Natura”, la “Riconoscibilità Territoriale”, la “Comunicabilità” e l’”Originalità dell’idea”.
A stupire la commissione la capacità di rappresentare in modo originale gli elementi significativi del Monte Grappa quali ad esempio “il narciso, fiore tipico del Monte Grappa, che in ogni suo petalo racchiude e descrive vari aspetti della montagna: attività ricreative (parapendio…), i monumenti (Ossario visto da un drone, trincee…), prodotti tipici (formaggi, latte), la storia e la fauna locale”.

“I petali del Monte Grappa” è una delle 496 le proposte pervenute, di cui 430 con caratteristiche idonee ai termini del concorso, provenienti da 21 diverse scuole del territorio. Il Concorso di idee per il logo ha infatti coinvolto direttamente gli studenti, il corpo docente e gli istituti scolastici del 25 Comuni del territorio candidato con lo scopo di produrre un’idea che esprimesse i valori ambientali, culturali e socio-economici del territorio del Monte Grappa.

Spiega la vicepresidente dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa e vicesindaco di Mussolente, Valentina Fietta: “L’iniziativa ha rappresentato soprattutto un’occasione per riflettere sulle importanti tematiche dello sviluppo sostenibile a cui puntano la Riserva di Biosfera ed il Programma “Man and the Biosphere” UNESCO: un’opportunità per i ragazzi di iniziare a vedere il proprio il territorio con occhi più attenti, apprezzarne i valori identitari e svilupparne un forte senso di appartenenza.

Questa attività ha permesso di coinvolgere le classi in un processo creativo preceduto da approfondimenti sui 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e sui valori del Monte Grappa.
Un ringraziamento va a tutte quelle ragazze e ragazzi che si sono impegnati per esprimere la loro idea e ai docenti e dirigenti scolastici che con passione ed impegno hanno accolto la proposta di lavorare insieme per (ri)scoprire i valori identitari del territorio in cui i ragazzi vivono”.

Il primo posto è stato assegnato all’elaborato grafico, intitolato “Una bomba per ricordare”, prodotto dalle due alunne della classe 3aF della Scuola Secondaria di I Grado Sante Zanon (IC San Zenone) Claudia Bizau e Martina Filippin, presentatesi al Concorso di idee con il nome in codice di “Quelle di Fonte”. Le due studentesse del gruppo di lavoro vincono così, per tutta la loro classe, una giornata alla scoperta delle peculiarità storiche, paesaggistiche e naturalistiche nel territorio del Monte Grappa. La loro idea sarà rielaborata da un grafico professionista per definire il logo ufficiale della Riserva di Biosfera Monte Grappa.

Il terzo posto è stato infine conferito al gruppo “Shneft” di Giorgia Tenan e Alessia Bazzacco della 3aA della Secondaria di I Grado di Asolo, autrici dell’elaborato “Uomo e Natura, la bella Riserva della Riserva della Biosfera Monte Grappa”.

– Pubblicità –

-Pubblicità-