Trissino, carabinieri sentono odore in auto 20enne: perquisito mezzo, ragazzo e casa sua. Trovati 64 grammi di “maria”. Accusato di detenzione a fini di spaccio

La droga rinvenuta
- Pubblicità -

Lo scorso 28.02.2021 i militari della Stazione Carabinieri di Trissino, impegnati in un servizio perlustrativo finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti alle ore 22:00 in Trissino in Via Industria ha proceduto al controllo di una autovettura con a bordo D.G. di anni di anni 20.

Durante il controllo i militari percepivano un forte odore di sostanza stupefacente del tipo cannabis provenire dall’interno dell’abitacolo dell’autovettura e notavano il soggetto assumere un atteggiamento nervoso. Ritenendo che quest’ultimo potesse occultare all’interno dell’autovettura o sulla persona della sostanza stupefacente procedevano alla perquisizione del veicolo e del ragazzo rinvenendo nr. 2 involucri contenente marijuana per un peso totale pari a grammi 2,50 circa , oltre a rinvenire un bilancino di precisione.
Atteso quanto rinvenuto e l’acquisizione di ulteriori elementi investigativi, i militari operanti valutavano la possibilità che presso l’abitazione in uso al ventenne ubicata in Trissino potesse essere detenuta ulteriore sostanza stupefacente, ragione per la quale la perquisizione veniva estesa a detta abitazione.

La stessa attività di PG permetteva di rinvenire 62,00 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana nonché materiale atto al confezionamento e 185 euro di dubbia provenienza. Il tutto veniva sottoposto a sequestro penale in relazione al reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, illecito penale che veniva contestato al giovane ragazzo.

Immagine di repertorio

-Pubblicità-