Thiene, bloccato con la moto da cross rubata: arrrestato

- Pubblicità -
Nel pomeriggio di sabato 09 gennaio, una pattuglia della Polizia Locale Nordest Vicentino si avvicinava per un controllo ad un gruppo di giovani che stazionava in via Cinquevie del Comune di Zugliano. Constatando l’approssimarsi della pattuglia, un giovane che indossava un casco bianco, avviava il motociclo sul quale era in sella, allontanandosi velocemente. La targa del motociclo rilevata dagli agenti risultava però contraffatta. In altre successive situazioni nelle quali la polizia locale era impegnata in controlli del territorio, il conducente del motociclo si avvicinava agli Agenti, con atteggiamento di sfida, talvolta impennando la moto, per poi darsi alla fuga.  Anche in considerazione delle notevoli prestazioni e dell’agilità della moto da cross, qualsiasi tentativo di inseguimento veniva omesso al fine di non creare pericolo agli utenti della strada.  In una circostanza, però, uno degli Agenti riusciva però a riconoscere, nella parte del viso non coperto dal casco, un giovane residente a Thiene già noto alla polizia locale per altri fatti. Vari sopralluoghi eseguiti presso l’abitazione del medesimo permettevano di appurare che il motociclo non era presente, nè nelle pertinenze del domicilio, nè nelle vicinanze.  Grazie ad una serie di controlli incrociati, si riusciva a risalire alla vera targa del motociclo, che risultava essere un KTM 250 due tempi, asportato a Thiene in data 02.12.2020.
In data 13.01.2021 le Amministrazioni comunali di Carrè e Piovene Rocchette informavano la polizia locale del fatto che il giorno 12.01.2021 erano state perpetrate una rapina ed un furto con strappo a Carrè ed una rapina a Piovene Rocchette, da parte di 2 persone in sella ad una moto da cross che risultava avere la targa contraffatta oggetto di ricerca. La Polizia Locale “nordest vicentino” dava allora il massimo impulso alle indagini, pedinando costantemente il sospettato.
Alle ore 13:40 di venerdì 15 gennaio, il cerchio veniva chiuso. Varie pattuglie in abiti borghesi bloccavano il giovane sospettato in via Meucci di Thiene, ove era in fermata temporanea con la “KTM  250” oggetto di furto. Constatando che uno degli Agenti gli si avvicinava velocemente, il motociclista avviava il motore ma, non avendo il tempo di innestare la marcia, gettava la moto addosso all’agente, guadagnando la fuga a piedi dalla parte opposta. Incurante del fatto che un altro agente gli si fosse posto davanti, il fuggitivo tentava di sfondare il blocco utilizzando come ariete il casco che indossava. I due finivano a terra, ma nell’immediatezza venivano raggiunti dagli altri Agenti che bloccavano il fuggitivo, identificato in LEMMA Nizar, 18enne residente a Thiene. Il giovane, peraltro in possesso di g. 4 di marijuana che deteneva per uso personale, su disposizione del Pubblico Ministero della Procura di Vicenza, dott.ssa Alessia La Placa, veniva arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonché denunciato per ricettazione del motociclo e contraffazione della targa del motociclo. Veniva inoltre denunciato per tutti i reati perpetrati nel pomeriggio di martedì 12 gennaio, e cioè: 1 rapina ed 1 furto con strappo a Carrè; 1 rapina e 2 furti su auto a Piovene Rocchette; reati per i quali sono in corso accertamenti per l’identificazione dei  complici.
La sequenza dei reati del pomeriggio del 12 gennaio è impressionante: ore 15:05 rapina a Piovene Rocchette; ore 15:20 furto con strappo a Carrè; ore 15:27 rapina a Carrè; ore 15:45 furto su autovettura a Piovene Rocchette; ore 15:50 tentato furto su autovettura a Piovene Rocchette.
Veniva quindi sanzionato per varie infrazioni al codice della strada, tra le quali “guida senza patente”, oltre alla segnalazione alla Prefettura di Vicenza quale assuntore di sostanze stupefacenti. La moto, il casco, occhiali tecnici da motocross ed anche lo smartphone in uso al giovane venivano sequestrati, poiché sicuramente utilizzati per i reati perpetrati in data 12 gennaio a Carrè e Piovene Rocchette. Ora LEMMA Nizar è in attesa dell’Udienza di convalida dell’arresto.

 

-Pubblicità-