Stadio Menti, 250 mila euro per adeguamento impianto illuminazione

- Pubblicità -

Dopo il manto erboso lo stadio Menti di Vicenza si rifà il look anche per quanto riguarda l’illuminazione. Nel mese di agosto prenderanno infatti il via i lavori di adeguamento dell’impianto di illuminazione del campo sportivo dello stadio Menti, intervento necessario in previsione dell’avvio della nuova stagione sportiva 2020-21 che vede il Vicenza Virtus neopromosso in serie B. Lo ha stabilito la giunta comunale che ha approvato il progetto definitivo. “Era fondamentale l’approvazione dell’assestamento di bilancio in consiglio comunale – dichiara in una nota il sindaco Francesco Rucco – per non far perdere l’opportunità a tutti gli appassionati di assistere alle partite allo stadio Menti del club biancorosso. Non abbiamo voluto dar retta alla teoria di qualche consigliere di minoranza che non riteneva questo intervento necessario”.

“L’intervento rientra nei lavori di adeguamento complessivo dello stadio Menti e si rivela ancora più necessario anche in vista della recente promozione – spiega l’assessore ai lavori pubblici Matteo Celebron -. Il rifacimento dell’impianto di illuminazione del campo è pertanto indispensabile poiché quello attuale non soddisfa le caratteristiche richieste per il gioco a livelli professionistici. Questo intervento si va ad aggiungere ai precedenti realizzati negli ultimi anni tra cui l’inserimento di una piattaforma per le persone con disabilità nella curva azzurra, la riqualificazione dei servizi igienici ad uso pubblico e la sistemazione della pavimentazione del piazzale antistante la curva sud”.

Il progetto, predisposto dal servizio lavori pubblici del Comune di Vicenza, prevede la sistemazione delle quattro torri faro. In ciascuna verranno rigenerati i 26 proiettori esistenti e sostituiti, sempre su ciascuna, 10 proiettori. In questo modo si otterranno i lux richiesti per il conseguimento della Licenza nazionale per la stagione sportiva 2020-2021: 1200 lux in direzione delle telecamere fisse (ora 591 lux) e 800 lux (ore 639 lux) in tutte le altre direzioni.
Ogni torre faro avrà, quindi, proiettori a fascio lungo, corto e medio. Inoltre verrà completamente adeguato l’impianto elettrico esistente.
La spesa complessiva da sostenere sarà di 250 mila euro, iva compresa.

-Pubblicità-