“Shottini” di vodka ai minori, 14enne finisce al Pronto soccorso per “abuso alcolico”: polizia denuncia due noti locali di Bassano

Vicenza questura polizia
Questura di Vicenza
- Pubblicità -

La Questura di Vicenza informa che nei giorni scorsi personale del Commissariato di Bassano del Grappa ha segnalato all’A.G. i gestori di due noti locali del centro storico di Bassano del Grappa per somministrazione di alcolici a persone minori degli anni 16 (art. 689 c.p.)

Nelle scorse settimane una ragazza di 14 anni ricorreva alle cure dei sanitari del locale Pronto soccorso per “abuso alcolico”. Le successive indagini effettuate dal personale del Commissariato permettevano di appurare che nella serata del 1 agosto 2020 alcuni giovani di età compresa tra i 14 e i 15 anni durante la “movida” si erano recati in due locali del centro dove avevano bevuto vari “shottini”, bicchierini di cocktail dall’alto contenuto alcolico, che gli venivano venduti direttamente.

Al termine della serata “brava” una delle ragazze del gruppo dopo aver assunto diversi bicchierini a base di vodka iniziava a sentirsi male quindi veniva portata dagli amici sul greto del vicino fiume Brenta dove, visto l’aggravarsi delle sue condizioni, veniva fatta intervenire una ambulanza che trasportava la giovane al locale Ospedale dove veniva evidenziato alla ragazza un tasso alcolemico superiore a 2,10 gl.


Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù

-Pubblicità-