Servizio “Accomuna” per i profughi, accordo Prefettura-Camera di Commercio: “primi in Italia”

- Pubblicità -

La Prefettura di Vicenza rende noto che si è svolta la mattina del 22 giugno una riunione, presieduta dal Prefetto Umberto Guidato (nella foto), alla presenza del Presidente della Camera di Commercio di Vicenza Dott. Mariani e del Presidente della Fondazione ANUSCA Dott. Gullini, finalizzata all’adesione da parte della Camera di Commercio al “Protocollo per il servizio ACCOMUNA”, relativamente al periodo 1° luglio 2018 – 1° luglio 2020.

Tale iniziativa si propone di proseguire nella realizzazione di una piattaforma informatica, supportata da un “workflow” documentale , per l’interscambio di informazioni fra le Pubbliche Amministrazioni aderenti, allo scopo di semplificare i procedimenti amministrativi riguardanti i cittadini stranieri, con particolare riferimento alla verifica dell’effettiva detenzione del titolo di soggiorno da parte di persone extracomunitarie titolari di imprese già iscritte al Registro delle Imprese o che faranno domanda di iscrizione nello stesso Registro.

E’ la prima Camera di Commercio a livello nazionale che aderisce ad iniziativa che mette in rete le informazioni fra vari enti territoriali, dalla Prefettura alla Questura, agli Uffici Anagrafici dei Comuni, agli Uffici Tessere Sanitarie delle A.A.U.U.L.L.S.S. 7 – Pedemontana ed 8 – Berica e testimonia l’importanza della collaborazione interistituzionale, sancita dal Protocollo, rappresentando un significativo traguardo per facilitare l’integrazione dei cittadini extracomunitari.

Nell’occasione, è stato preso atto dell’importanza dello strumento operativo che permette di attuare una sinergia operativa per rendere le procedure amministrative più snelle e veloci e per affiancare l’immigrato nell’inserimento nel tessuto sociale.

-Pubblicità-