Seconda ondata Covid, Zaia presenta nuovo Piano Sanità: “5 fasi, 1000 posti letto”

Zaia
- Pubblicità -

Un milione e 500 mila test rapidi effettuati in Veneto, lo ha annunciato oggi il presidente del Veneto Zaia che dopo molti mesi torna a fare due conferenze stampa sul Covid dalla sede della Protezione Civile di Marghera, come accadeva in primavera quando le sue conferenze stampa erano diventate come il Carosello.

I ricoverati in terapia intensiva, riferisce il governatore, aumentano di 9 unità. “Non siamo catastrofisti o con una visione celestiale e idilliaca del Covid, non siamo Alice nel paese delle meraviglie” ha detto Zaia presentando il nuovo piano di Sanità pubblica della Regione Veneto. “I tecnici hanno identificato 5 fasi” ha spiegato. “Il 13 marzo avevamo 111 malati in terapia intensiva, abbiamo aperto i Covid hospital. Male che vada dobbiamo garantire 200 posti letto in terapia intensiva per i non-Covid. Il piano è da 1000 posti letto“.

Fase verde è da 0 a 51 posti in terapia intensiva, da 51 a 150 seconda fase, fase azzurra, da 151 a 250 fase gialla, inizia il semaforo. Da 251 a 400 posti Covid in terapia intensiva fase arancio. Dai 400 in su fase rossa. Arrivati a 151 pazienti in terapia intensiva si attivano i Covid hospital. Nella quinta fase gli ospedali si occupano solo dei casi Covid.

Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù

 

 

 

-Pubblicità-
Tommaso De Beni
Giornalista pubblicista dal 2020 nato nel Basso Vicentino nel 1987, laureato in Teoria e critica letteraria. Ex presidente dell'associazione culturale e redattore della rivista "ConAltriMezzi". Ho pubblicato racconti nelle raccolte "Write not die" ed "Escape" e poesie in siti vari e "Pagine". Ospite della trasmissione televisiva "MattinaInFamiglia" nel 2013. Ex collaboratore di PopcornTv, Notizie.it, BlastingNews e Vvox