Scostamento di bilancio per altri 25 miliardi, il governo al parlamento: servono potenziamento Cig, scadenze fiscali riprogrammate e consumi interni

- Pubblicità -

Nella relazione al Parlamento predisposta dal Governo a cavallo della “conquista” del Next Generation EU il premier Conte chiede l’autorizzazione a un ulteriore scostamento dai saldi di bilancio di 25 miliardi di euro: “il Governo ritiene innanzitutto importante prorogare gli interventi posti in essere sin dall’inizio dell’emergenza attraverso il potenziamento della Cassa integrazione guadagni. Di grande rilievo ed impatto è anche l’obiettivo di tutela della liquidità, da perseguirsi anche nei confronti dell’insieme dei contribuenti rispetto ai quali si rende opportuno riprogrammare le scadenze fiscali dei prossimi mesi, in cui confluiranno anche i versamenti delle imposte sospese nella fase di emergenza“.

Nella delicata fase di transizione che ci si appresta ad attraversare –  ecco un altro passaggio della relazione del Governo Conte per lo scostamento di bilancio – è importante che il Governo continui ad assicurare il suo supporto al sistema produttivo, intervenendo laddove necessario per favorire la continuità dell’attività economica e preservare l’occupazione. Occorre sostenere il reddito disponibile dei cittadini e supportare la ripresa della domanda interna che, in una fase in cui l’economia globale risulta ancora gravemente condizionata dall’evoluzione della pandemia, potrebbe rappresentare il principale canale di rilancio dell’attività economica nazionale“.

-Pubblicità-