Rotatoria di via Piazzon a Creazzo, apre il percorso della pista ciclabile per Vicenza

- Pubblicità -

E’ stata inaugurata questa mattina, ma era già fruibile da qualche giorno, la nuova rotatoria all’incrocio tra via Piazzon, via Carpaneda e strada della Carpaneda, nel territorio del Comune di Creazzo.

Erano presenti il sindaco di Vicenza Francesco Rucco, in veste anche di presidente della Provincia, con l’assessore comunale alla mobilità Matteo Celebron, il sindaco di Creazzo Carmela Maresca ed il consigliere regionale Stefano Giacomin.

La nuova rotatoria, realizzata in via definitiva dopo anni di allestimento provvisorio con new jersey, rappresenta il punto di partenza della nuova pista ciclabile che collegherà Montecchio Maggiore e Creazzo a Vicenza, attraverso strada della Carpaneda.

Per questo motivo sono stati già realizzati sia i passaggi pedonali, sia il percorso per la pista ciclabile che si snoderà interamente nel Comune di Vicenza per uno sviluppo di circa 1.370 metri, fino al quartiere dei Pomari.

“Faccio i complimenti – ha dichiarato il sindaco Francesco Rucco – perché è stato fatto un ottimo lavoro da un punto di vista infrastrutturale. Questa rotatoria è del resto fondamentale per il passaggio della pista ciclabile che collegherà Vicenza con Creazzo, e proseguirà fino a Montecchio, consentendo a ciclisti e pedoni di muoversi tra il capoluogo e gli altri due Comuni in tutta sicurezza e quasi interamente nel verde”.

Ha aggiunto l’assessore alla mobilità Matteo Celebron: “Il progetto esecutivo della ciclabile di strada della Carpaneda, ovvero del tratto che riguarda il Comune di Vicenza, è in fase di completamento. Auspico che sia pronto entro l’estate e che i lavori inizino entro l’anno. Dai Pomari la pista arriverà poi fino al Villaggio del Sole attraverso il sottopasso che Anas sta già costruendo”.

L’intera ciclabile di collegamento tra Vicenza a Montecchio Maggiore attraverso Creazzo, lunga circa 2.130 metri, fa parte di un intervento che vale complessivamente 1.750.000 euro, di cui 800 mila euro coperti dalla Provincia di Vicenza, 600 mila euro da Vicenza e 350 mila euro da Creazzo.

L’opera diventerà un tratto dell’ “autostrada delle bici” Aida, l’Alta Italia Da Attraversare, il progetto promosso da Fiab per collegare le città del Nord.

-Pubblicità-