Risparmiatori truffati, Villarosa (M5S): “ok 38 mila domande per indennizzo totale”… del 30% richiesto

Da sx Mef Saveria Sechi, Alessio Villarosa, Raffaele Di Giglio, Augusto Cipollone, Eugenio Piccolo (foto Giovanni Coviello)
Da sx Mef Saveria Sechi, Alessio Villarosa, Raffaele Di Giglio, Augusto Cipollone, Eugenio Piccolo (foto Giovanni Coviello)
- Pubblicità -

“In sede di risposta all’interrogazione in Commissione Finanze della Camera dei deputati ha rappresentato di aver richiesto formalmente alla Commissione Tecnica FIR di avviare la procedura informatica dei bonifici individuali e di predisporre quanto necessario per procedere all’indennizzo del 100%” (del 30% richiesto, ndr). Ad affermarlo in una nota è il sottosegretario Villanova (M5S), l’altro giorno criticato e sollecitato da Zanettin (FI) su referendum e FIR. “Le domande complete e potenzialmente indennizzabili – al 9 settembre – sono oltre 38 mila pari ad un valore lordo di 486 milioni di euro – prosegue Villarosa -. La Segreteria Tecnica della Consap, ormai, è in fase avanzata con l’attività istruttoria e porgo i miei, migliori, complimenti e ringraziamenti per il lavoro svolto”.

“Sempre in data odierna, al termine della riunione con i membri della Commissione Tecnica del FIR, convocata dal Ministro D’Incà ed in presenza dei delegati della Presidenza del Consiglio, sono state formalizzate,nuovamente, le stesse istanze. I membri della Commissione Tecnica si riservano di risolvere le diverse vedute palesate nel proprio consesso. Con il Ministro D’Incà e gli altri esponenti presenti, abbiamo rassicurato i membri della Commissione di essere disponibili a qualsiasi genere di intervento che possa consentir loro di procedere serenamente ai preposti controlli formali, anche a campione – conclude Villarosa – e di bonificare l’indennizzo spettante ai risparmiatori”.

-Pubblicità-