Regionali, Cunegato (VcV): “sconfitta tragica, basta mediazioni. La sinistra torni a parlare chiaro”

- Pubblicità -

È stato il più votato della lista “Veneto che vogliamo” con 5810 preferenze. Tuttavia, il consigliere comunale di Schio Carlo Cunegato non è riuscito ad entrare in consiglio regionale. Eppure, nella sua zona, ha battuto persino la destra. “Parlare chiaro paga – spiega -. Ritorniamo a dire nitidamente che vogliamo combattere le diseguaglianze, vogliamo difendere la sanità pubblica, lottare contro la cementificazione e il cambiamento climatico. Perché, se 3 veneti su 4 votano Zaia, la colpa è anche nostra. Basta timidezze, basta mediazioni, possiamo scaldare i cuori solo immaginando una regione diversa. Perché, anche se Zaia ha stravinto, il declino della sanità di Asiago e dell’Altovicentino rimane. Gli 800mila veneti che hanno rinunciato a curarsi rimangono – prosegue ancora Cunegato -. Siamo tragicamente perdenti, ma già da oggi dobbiamo sognare insieme un Veneto diverso, sicuramente senza arrendersi. Potrebbe essere l’inizio di qualcosa di bello”.

L’articolo Regionali, Cunegato (VcV): “sconfitta tragica, basta mediazioni. La sinistra torni a parlare chiaro” proviene da Parlaveneto.

-Pubblicità-