Questa mattina a Monte Berico cerimonia per il 173° anniversario della difesa della città di Vicenza

- Pubblicità -

Questa mattina al piazzale della Vittoria di Monte Berico si è tenuta la cerimonia per il 173° anniversario dell’eroica giornata che meritò alla bandiera del Comune di Vicenza la prima medaglia d’oro al valore militare conferita dal re Vittorio Emanuele II nel 1866.

La cerimonia commemora i fatti, culminati il 10 giugno 1848, relativi alla strenua difesa di Vicenza da parte dei patrioti contro le truppe austriache.

Il prefetto Pietro Signoriello, il sindaco Francesco Rucco e il comandante della polizia locale Massimo Parolin hanno reso onore al monumento della Vittoria alla presenza di rappresentanti di enti, gruppi e associazioni cittadine.

La cerimonia ha avuto carattere statico e durata limitata nel rispetto delle normative anticovid.

Sempre in ricordo dei fatti del 1848 sabato 12 giugno alle 19 nel Parco di Villa Guiccioli l’Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza, diretta dal maestro Andrea Loss, eseguirà il concerto “Note risorgimentali”.

Quest’anno, dopo la sospensione avvenuta nel 2020 dovuta alla pandemia, ritorna quindi il tradizionale concerto che si terrà nei luoghi della battaglia del 10 giugno 1848.

L’evento è promosso dal Museo del Risorgimento e della Resistenza e dalla Sezione A.N.A. “Monte Pasubio” di Vicenza.

L’ingresso al concerto è gratuito. L’accesso al parco di Villa Guiccioli sarà consentito fino ad esaurimento dei 99 posti a sedere disponibili. Non è ammesso assistere all’evento in piedi, come previsto dalla normativa per il contenimento della pandemia.

In caso di maltempo, il concerto si terrà nel Santuario di Monte Berico alle 20.

Per informazioni contattare la Sezione Ana di Vicenza “Monte Pasubio”, 0444-926988, [email protected]

L’Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza è nata nell’estate del 2010 per la volontà di alcuni musicisti vicentini di creare una nuova eccellenza musicale nel proprio territorio. Essa si compone di una cinquantina di selezionati strumentisti tra affermati professionisti e giovani talenti del Veneto.
L’Orchestra è composta principalmente di fiati e di un consistente numero di percussioni in grado di eseguire repertori di alto livello, dal sinfonico e cameristico alle moderne colonne sonore dei film, dall’operistico europeo al musical americano, passando per arrangiamenti e sperimentazioni jazz, rock, blues, swing, latino, e musica contemporanea, con lo sguardo sempre attento alle scritture originali per orchestre di fiati degli ultimi decenni.

 

-Pubblicità-