Quanto costa un immobile? Linee guida per stabilire l’esatto valore

Casa in vendita, le verifiche di eventuali
Casa in vendita, le verifiche di eventuali "gravami"
- Pubblicità -

Nella vita di tutti i giorni capita spesso di acquistare generi di prima necessità, che si tratti di  alimentari, vestiti, servizi o altro. Viceversa, a meno che non lo si faccia di professione, capita meno spesso di acquistare o vendere un immobile.

Quando ci si trova in questa situazione è normale chiedersi a quanto sia ragionevole fissare il prezzo della vendita.

Di solito, in questi casi, si procede con una stima basata su quanto si è pagato il bene che si desidera vendere, se in buone condizioni, o una stima circa quanto costano altri immobili simili nella zona in cui si intende acquistare.

A prescindere dai fattori considerati, in genere, si tratta spesso di stime intuitive. Vale la stessa cosa per quanto riguarda i costi di un immobile? La risposta, come si può facilmente prevedere, è sicuramente no.

Stabilire il costo di un immobile è un’operazione piuttosto precisa e segue criteri matematici articolati. Dunque stabilire il prezzo di un immobile non è affatto immediato.

Fortunatamente la rete permette di avere a disposizione l’esperienza di professionisti del settore immobiliare, come ad esempio quelli del team di Dove.it, agenzia immobiliare punto di riferimento in Italia che eroga, sul proprio sito, un servizio di calcolo valore immobile online completamente gratuito e semplice da utilizzare.

Se affidarsi agli esperti del settore è una cosa saggia da fare, lo è anche comprendere le basi del processo che porta alla formulazione del prezzo di un immobile.

Ci sono diversi indicatori e criteri che bisogna tenere in considerazione per poter stabilire il valore di mercato di un immobile.

In sostanza, ciò che bisogna fare è calcolare il valore al metro quadro dell’immobile e per farlo occorre conoscere alcuni elementi fondamentali.

Prima di tutto, bisogna considerare il calcolo della superficie commerciale e calpestabile, considerando spazi interni ed esterni.

Poi, va valutata l’ubicazione dell’edificio, l’età dell’immobile, lo stato di conservazione di locali interni e della struttura. È facile intuire che un edificio appena costruito in centro città ha probabilmente un valore superiore rispetto ad uno in periferia con interni da ristrutturare.

Anche il piano dell’abitazione è un parametro importante. Infatti un locale al terzo piano ha valore superiore rispetto ad uno al piano terra poiché statisticamente meno soggetto a furti. Chiaramente le cose cambiano in assenza di ascensore.

Infine, il riscaldamento, l’esposizione e la luminosità sono tutti fattori che possono aumentare o diminuire il valore dell’immobile poiché possono incidere sul risparmio energetico.

-Pubblicità-