Quanto costa la canapa legale?

Canapa legale
Canapa legale
- Pubblicità -

Il Nord America è il continente in cui il consumo di marijuana legale è più alto a livello mondiale. Un ruolo di primo piano in tal senso è quello svolto dagli Stati Uniti, il primo Paese in classifica per ciò che concerne i volumi. L’Europa si colloca al secondo posto: se Canada e Usa mettono assieme 296 tonnellate, il Vecchio Continente non supera le 234 tonnellate. Sul terzo gradino del podio, poi, c’è il continente asiatico, che tuttavia è al primo posto della graduatoria del prezzo dell’erba legale. Infatti, in Asia un grammo di cannabis ha un costo medio di 15 dollari e 29 centesimi, mentre in Europa è di 10 dollari e 20 centesimi; in Australia si arriva a 11 dollari e 20 centesimi.

Dove costa di più la marijuana

Questo spiega il motivo per il quale sono tutte asiatiche le città del mondo in cui l’acquisto di marijuana è più dispendioso. Al primo posto di questa classifica c’è Tokyo, dove un grammo di cannabis si paga in media 32 dollari e 60 centesimi; dietro la capitale giapponese si colloca Seoul, con un prezzo di 32 dollari e 40 centesimi, seguita da un’altra città nipponica, Kyoto, a quota 29 dollari e 60 centesimi. Completano la top five Hong Kong e Bangkok, rispettivamente a 27 dollari e 40 centesimi e a 24 dollari e 81 centesimi.

Il Sud America

Non sorprende che l’ultima posizione della classifica del costo medio della cannabis per continente sia occupata dal Sud America. In particolare, la città in cui si spende meno è Quito: nella capitale dell’Ecuador sono sufficienti 1 dollaro e 30 centesimi per comprare un grammo di cannabis. Non va molto peggio a Bogotà, con la capitale colombiana che propone un prezzo medio di 2 dollari e 20 centesimi.

La situazione in Italia

A questo punto, non si può non essere curiosi di conoscere il mercato del nostro Paese. Ebbene, sembra che il costo della cannabis in Italia rifletta più o meno il costo della vita. Lo dimostra il fatto che in testa ci sia Milano, con un prezzo medio di 8 dollari e 80 centesimi per grammo, mentre più indietro è Roma, con un costo di 7 dollari e 80 centesimi; sugli stessi livelli della Capitale si colloca Napoli, con un costo di 7 dollari e 70 centesimi.

La legalizzazione della cannabis

Ormai in tutto il mondo si discute dell’opportunità di legalizzare la cannabis, con posizioni opposte tra coloro che desiderano proseguire nel metterla al bando e coloro che, invece, sono convinti che rendere legale la marijuana permetta di combattere lo spaccio clandestino e tenere sotto controllo la vendita. Certo è che sono sempre più numerosi i Paesi in cui la vendita della canapa light è permessa, e così parecchie realtà stanno facendo capolino in questo settore nuovo anche dal punto di vista economico. La sensazione è che occorra una riforma legislativa non su base locale, ma a livello mondiale.

La tassazione

Nel caso in cui la cannabis fosse sottoposta a tassazione, nella città di New York, al valore medio di tasse che vengono applicate alla marijuana in tutti gli Stati Uniti, si potrebbe avere un introito fiscale di più di 150 milioni di dollari. Questo è senza dubbio un aspetto che va a favore di chi vorrebbe legalizzare la marijuana: con quei soldi si potrebbero dare pasti gratuiti a tutti i bambini che vanno a scuola a New York per tre mesi. Se poi la tassazione applicata fosse quella prevista per le sigarette, si arriverebbe a superare i 350 milioni di dollari.

-Pubblicità-