Progetto alberature, al via il reimpianto di 150 alberi in strade e zone della città

- Pubblicità -

Ammonta a 100 mila euro lo stanziamento di risorse approvato dalla giunta con un assestamento di bilancio nei giorni scorsi e destinato al progetto alberature.

Obiettivo: la sostituzione delle piante abbattute a causa del maltempo della scorsa estate o degli alberi per i quali si sia resa necessaria la messa in sicurezza per compromessa stabilità.

Saranno, quindi, messe a dimora in ambito stradale e negli spazi a verde 150 nuove piante, prevalentemente autoctone: acero campestre, pioppo, olmo, frassino, carpino,…

Saranno eseguite anche operazioni collaterali al reimpianto, a partire da lievo della ceppaia e adeguamenti di ripristino localizzato dei luoghi, superfici a prato o pavimentazioni stradali.

Tra i luoghi interessati dal progetto: parco Querini, Campo Marzo, Giardino Salvi, Villa Guiccioli, Villa Tacchi, ma anche piste ciclabili (Monte Zebio, Laghetto, Dalla Chiesa,…), strade (via Ragazzi del 99, strada Postumia, strada Ambrosini,…) e piazze (San Biagio).

“Grazie a questo intervento riusciremo a sostituire buona parte degli alberi che hanno subito schianti o cedimenti strutturali la scorsa estate, a partire da parco Querini, Campo Marzo e Giardino Salvi, senza tralasciare piste ciclabili e strade – ha spiegato l’assessore alle infrastrutture Mattia Ierardi –. Si tratta del primo step di un preciso e puntuale progetto dell’amministrazione per la valorizzazione e manutenzione del verde pubblico e del patrimonio arboreo cittadino. La presenza dell’albero in ambito urbano resta, infatti, un valore aggiunto, una risorsa di investimento ecologico molto importante sia nel medio che nel lungo termine”.

-Pubblicità-