Processo BPVi, Robertino Capozzo in video: “Simonato mi ha detto che era il cda a promuovere le operazioni”

- Pubblicità -

Erano operazioni che il cda stava promuovendo su tutto il territorio e non erano illecite, così mi aveva riferito Simonato“: queste le parole di Robertino Capozzo (articolo pubblicato il 10 luglio, aggiornato col video della deposizione il 21 luglio, ndr) testimone chiamato dai Pm e dalla difesa Zonin all’udienza del processo Banca Popolare di Vicenza del 10 luglio in corso di svolgimento nel tribunale di Borgo Berga, con misure di sicurezza eccezionali e la presenza per la prima volta nella sua città dell’ex presidente Gianni Zonin, fatto entrare da un’entrata secondaria.

Capozzo tira in ballo tutto il cda spiegando per due ore la sua vicenda con una operazione che gli era stata proposta “per fare un favore alla banca all’inizio del 2014, periodo in cui avevano bisogno di dare un maggior valore al patrimonio della banca, abbiamo bisogno di soci mi dissero”.

Ci ha rimesso 550 mila euro, ed è ancora esposto in centrale rischi non potendo ricevere finanziamenti, lui che è amico fraterno di Christian Malinverni ed era presente alla famosa cena:

Era offerta dai consiglieri Miranda e Stella, alla quale era stato invitato tutto il cda della banca. Io ero seduto al tavolo con il presidente Zonin e ho parlato con lui“.

Era una grande opportunità professionale essere amico della banca” aggiunge Cappozzo.

Poi è iniziata la svalutazione delle azioni e il crollo, ma “ho ricevuto rassicurazioni da Sorato” e precisa che “Miranda sapeva di questo tipo di operazioni ed era in contatto con Zonin, ma non aveva ben chiara la dinamica“.

Infine Capozzo riporta dell’incontro con Zonin e Romano avvenuto nell’ottobre 2015 per chiedere spiegazioni: “il presidente mi ha risposto che non era a conoscenza di queste operazioni“.

N.B. Proponiamo i video integrali in esclusiva del processo BPVi dall’udienza del 13 giugno su questo mezzo, sul nostro canale YouTube e sul canale streaming VicenzaPiu.tv e LaPiu.Tv (qui il nostro palinsesto) visibili su Pc e tramite l’omonima App disponibile gratuitamente per l’ambiente iOs e Android.

-Pubblicità-