Pro-byke, alle battute conclusive il progetto sulla promozione della mobilità ciclabile

- Pubblicità -

A poco più di un mese dalla scadenza (prorogata di quattro mesi a causa dello stop dovuto all’emergenza Covid-19), mercoledì 28 ottobre i partner e gli stakeholder del progetto europeo “Pro-byke” faranno il punto sulle attività svolte da gennaio 2018 in ambito di mobilità ciclabile.

“La conclusione di PRO-BYKE non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per un ripensamento della mobilità ciclabile, tema sul quale questa amministrazione sta lavorando da tempo – afferma l’assessore alla mobilità e trasporti, Matteo Celebron –. Ritengo sia fondamentale il dialogo con i Comuni contermini, il confronto con altre realtà europee ed italiane e la partecipazione attiva dei cittadini stessi. La ciclabilità è una parte importante e fondamentale della mobilità del presente e del futuro. È nostro obbligo sviluppare tutte le azioni possibili volte ad aumentare l’utilizzo della bici e di una mobilità che meglio si integri con la città”.

Mercoledì 28 è prevista, infatti, la conferenza finale, che si terrà online, con la premiazione, anch’essa virtuale, dei Comuni che hanno svolto le attività di coaching sulla mobilità ciclabile.

“Pro-byke” è un progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di sviluppo regionale e Interreg V-A Italia – Austria che vede il Comune di Vicenza capofila di una partnership composta da Unione Territoriale Intercomunale delle Valli e Dolomiti Friulane; Comunità Comprensoriale Burgraviato di Bolzano; associazione Klimabündnis Tyrol. Sono partner associati la Provincia di Vicenza, la Provincia di Treviso, la Regione del Tirolo e STA – Strutture Trasporto Alto Adige.

Obiettivo di “PRO-BYKE” è armonizzare e professionalizzare la promozione della mobilità ciclabile nei territori coinvolti, intensificando la collaborazione transfrontaliera delle Regioni, Province e Comuni con l’implementazione di misure pilota a livello locale. Per sviluppare varie misure a livello sperimentale, nei territori interessati sono state svolte consulenze di mobilità ciclabile. Sono state, inoltre, elaborate delle linee guida e delle policy di governance locale per creare una base solida di promozione della mobilità ciclabile sostenibile nel tempo.

A Vicenza, in particolare, è stato costituito un Bike team locale, un gruppo di consultazione di supporto al Comune che, partendo dalla valutazione dello stato della mobilità ciclabile a Vicenza, ha proposto misure di miglioramento della mobilità ciclabile. Il team, composto da rappresentanti di istituzioni, associazioni di promozione sociale e di volontariato, oltre che da cittadini, ha utilizzato il servizio di consulenza tecnica (tre workshop e un sopralluogo tecnico – bike tour della Città). È stato, inoltre, realizzato un Abaco della ciclabilità con la definizione di misure e standard di qualità in materia di mobilità ciclabile tra Italia e Austria a favore dell’incremento dell’utilizzo della bicicletta nelle regioni modello analizzate. Altri risultati di progetto sono stati l’installazione di tre conta-biciclette con display informativo sulle piste ciclabili “R. Casarotto”, del Mercato Nuovo e di viale della Pace; la proposta di linee guida per il PUMS, parte mobilità ciclabile, e la sottoscrizione di un Memorandum of understanding tra le Regioni/Province/Comuni coinvolti che costituirà la base per la futura collaborazione delle Regioni sul tema.

È possibile seguire la conferenza finale del progetto europeo Pro-byke – alla quale parteciperanno autorità, rappresentanti delle istituzioni coinvolte nella partnership, tecnici e addetti ai lavori – registrandosi al link:

https://zoom.us/webinar/register/WN_0qh7PCTKSKWpEq0ecS4SZw.

Per informazioni sul progetto:

https://www.comune.vicenza.it/uffici/cms/politichecomunitarie.php/progetti_europei/pro-byke; https://www.facebook.com/probyke/.

 

 

-Pubblicità-