Polizia locale, ridisegnato il nuovo comando di Vicenza: nel regolamento la sanzione per chi consuma droga

- Pubblicità -

Polizia locale: nuova organizzazione e nuovo regolamento per essere sempre più aderente alle esigenze della città. La revisione della struttura del corpo di polizia locale e del regolamento che lo disciplina, questa mattina ha avuto il via libera della giunta comunale e si avvia all’esame del consiglio comunale.

“Dopo vent’anni – ha dichiarato il sindaco – mettiamo mano al regolamento della polizia locale, introducendo una riorganizzazione che possa meglio rispondere alle esigenze della città, con una particolare attenzione al tema, per noi fondamentale, della sicurezza urbana. E’ per questo motivo che abbiamo ridisegnato la struttura del comando, creando la nuova area della sicurezza, a cui faranno riferimento la polizia giudiziaria interna e il settore operativo composto dal nucleo operativo speciale, dal futuro distaccamento di Campo Marzo e dall’unità cinofila, che sarà operativa a fine ottobre una volta terminata la fase di formazione, oltre che i servizi antidegrado, la polizia stradale e l’infortunistica”.

Le altre due aree del corpo di polizia locale saranno quella amministrativa (verbali, accertamenti, contenzioso, polizia sanitaria ecologica, edilizia – viabilità – pubblicità – permessi, educazione stradale, ztl – videosorveglianza e tecnologie) e l’area comando, coordinata dal vicecomandante (centrale operativa, controllo di vicinato, servizi, commercio e pubblici esercizi).

La nuova organizzazione articolata su tre aree sostituisce l’attuale organizzazione che suddivide i servizi del comando nelle due aree amministrativo-gestionale e tecnico-operativa.

La giunta, inoltre, ha dato il via libera all’introduzione stabile nel regolamento di polizia urbana dei contenuti dell’ordinanza contingibile e urgente, in scadenza a fine ottobre, con la quale si vieta di consegnare o ricevere, tenere con sé, utilizzare o esibire sostanze stupefacenti o psicotrope, compiere atti preparatori alla loro assunzione, abbandonare cose utilizzate o utilizzabili per la loro preparazione.

I proventi delle sanzioni amministrative, che la giunta intende confermare nella misura minima di 400 euro, saranno investiti nelle politiche di prevenzione delle dipendenze.

Prosegue, nel frattempo, il concorso per l’assunzione di nove nuovi agenti di polizia urbana. Sono ottanta i candidati che, superata le preselezioni e la prova ginnico sportiva, parteciperanno al corso di formazione obbligatorio di 40 ore che precede le due prove scritte e l’orale.

-Pubblicità-