Polizia locale: in tre giorni contestati 8 daspo e numerosi verbali per violazioni al Regolamento di Polizia e Sicurezza urbana

Comune di Venezia
Comune di Venezia
- Pubblicità -

Sono stati tre giorni particolarmente intensi per la Polizia locale di Venezia sul fronte del contrasto ai comportamenti contrari al decoro urbano.

Questa mattina, verso le 10.30, vicino ai giardini Papadopoli, è stato sanzionato un turista slovacco di Trebisov che, arrivato in zona in sella alla sua bicicletta, l’aveva posteggiava legandola ad una inferriata. All’uomo è stata contestata la violazione dell’articolo 40 del Regolamento di Polizia e Sicurezza urbana, con conseguenti 100 euro di multa.

Nel pomeriggio, verso le 16, in Fondamenta del Malcanton a Dorsoduro, è stata invece multata una turista ventiseienne di Londra che stava prendendo il sole in fondamenta sdraiata su un asciugamano da spiaggia. Anche per lei 100 euro di sanzione, questa volta per violazione dell’articolo 35 dello stesso Regolamento. Alla stessa ora, nello stesso posto, una turista tedesca di 18 anni è stata sanzionata per aver fatto il pediluvio nel rio del Malcanton; violazione dell’articolo 34 e 100 euro di multa.

E’ andata anche peggio al turista ceco di Letohrad che ieri sera, ai piedi del ponte degli Scalzi, si stava scaldando la cena su un fornelletto a gas: due gli articoli violati, il 32 e il 62, 650 gli euro di multa, cui si aggiunto l’Ordine di allontanamento. Cento euro di multa a testa per i tre turisti tedeschi, due quarantacinquenni e un cinquantenne, che ieri sera transitavano per Cannaregio con le biciclette al seguito (violazione dell’articolo 40).

Ben quattro le violazioni contestate la sera del 21 luglio. In Piazza San Marco sono stati sanzionati quattro venditori abusivi bengalesi che stavano vendendo cibo per i colombi: ordine di allontanamento per tutti e quattro e 250 euro di multa a testa per vendita abusiva. Per il turista ungherese di 45 anni che stava urinando all’interno dei giardini Papadopoli alle quattro del pomeriggio sanzione da 450 euro e Ordine di allontanamento. Daspo e sanzione per vendita abusiva anche per un venditore senegalese con diverse decine di articoli al seguito che in località Frari impediva la libera fruizione del ponte. Infine a Mestre, in via Piave, un altro cittadino senegalese, venditore abusivo, è stato sanzionato per ubriachezza manifesta e fatto oggetto di Ordine di allontanamento.

Venezia, 23 luglio 2019

-Pubblicità-