Per il LR Vicenza l’obiettivo minimo è la salvezza?

festa dei tifosi del LR Vicenza
festa dei tifosi del LR Vicenza
- Pubblicità -

LR Vicenza – Lista Convocati 08.02 Sono state disputate sei gare di questa Serie B edizione 2020-2021, il campionato cadetto è fermo per la sosta imposta dagli impegni della Nazionale Maggiore e di quelle giovanili e i tempi sembrano già maturi per tirare i primi bilanci relativi a questo inizio di stagione del Vicenza, che con sei punti conquistati ricopre la 14a posizione in classifica, con un risicato vantaggio sulle squadre invischiate in zona retrocessione

La situazione in zona promozione

Come di consueto, anche alla vigilia di questo campionato tutti gli addetti ai lavori hanno individuato le tre retrocesse dalla massima serie come le favorite per l’immediato ritorno in Serie A e Spal, Lecce e Brescia non stanno deludendo le aspettative. In testa alla classifica c’è invece l’Empoli che, dopo aver fallito clamorosamente la promozione nel passato campionato, ha messo in piedi una squadra estremamente equilibrata che punta al ritorno in massima Serie. C’è enorme interesse, inoltre, nello scoprire cosa farà il Frosinone allenato da Alessandro Nesta, con i ciociari che grazie al solito contributo del presidente Stirpe sono anni che insistono con lo stesso gruppo. Anche Monza e Reggina, due delle neo promosse, erano state individuate come delle possibili sorprese in ottica promozione, ma mentre la squadra del presidente Berlusconi sta dando seguito alle aspettative i calabresi si sono resi protagonisti di alcuni passaggi a vuoto che hanno impedito loro l’aggancio alla zona playoff. E così, secondo le scommesse sul calcio, Lecce, Frosinone e Monza restano le favorite per la promozione in Serie A ma la sensazione è che Empoli, Spal e Chievo Verona potranno inserirsi nella lotta.

 

Il Vicenza ancora non ha ingranato la marcia giusta

 

Se, come detto, già alla vigilia del campionato due delle quattro promosse della Serie C erano state individuate tra le possibili rivelazioni in ottica promozione in Serie A, per la Reggiana e il Vicenza il discorso è diverso. Entrambe le società sono forti e solide dal punto di vista finanziario, ma la sensazione è che entrambe le rose non siano ancora pronte per ambire a una posizione di vertice. E così dopo sei giornate il Vicenza ricopre la 14a posizione in classifica, frutto di una sola vittoria e tre pareggi. La Lanerossi ha soli due punti di vantaggio sulla zona playout ma per il momento ha dimostrato di aver qualcosa in più rispetto alle altre compagini invischiate nelle zone meno nobili della classifica. Negli anni, tuttavia, il campionato di Serie B si è spesso dimostrato come uno dei più imprevedibili di tutto il panorama calcistico europeo e l’impressione è che anche quest’anno le sorprese non mancheranno. I biancorossi dovranno essere bravi a tenere sempre alta l’asticella della concentrazione per evitare di essere risucchiati in zona retrocessione, ma nulla esclude che la squadra di mister Di Carlo possa ambire anche a un campionato di medio-alta classifica.

In cadetteria per fare la differenza basta poco e chissà che una volta superate le difficoltà iniziali il Vicenza non possa iniziare a risalire la china per poi risiedere stabilmente nella parte sinistra della classifica.

-Pubblicità-