Pazienti Covid, un nuovo generatore di ozono per le ambulanze dell’Ulss 8 Berica

- Pubblicità -

Di seguito i dettagli forniti dall’Ulss 8 Berica sulla nuova dotazione donata da ABAM onlus e che sarà impiegata per sanificare i mezzi di soccorso del Suem 118, garantendo i più elevati standard di sicurezza nel caso di trasporto di pazienti Covid

Durante l’emergenza Covid i mezzi di soccorso del Suem 118 sono stati in prima linea per il trasporto di molti pazienti positivi, sia di quelli più gravi che necessitavano di ricovero, sia di quelli in fase di dimissione, che dovevano essere trasferiti in altre strutture a minore intensità assistenziale, dove completare il processo di guarigione. Un’attività delicata, soprattutto per quanto riguarda le misure di prevenzione del contagio e la successiva, costante sanificazione dei veicoli. Proprio con l’obiettivo di rendere più semplice questo processo, ABAM onlus ha donato al Suem 118 di Vicenza un generatore di ozono professionale del valore di circa 2.500 euro, che potrà essere utilizzato nel trattamento di sanificazione e deodorizzazione dei mezzi di soccorso.

Grazie alla sua trasportabilità, l’apparecchiatura donata può essere spostata da un mezzo all’altro, a seconda delle necessità, e allo stesso tempo si caratterizza per la grande semplicità di utilizzo: tramite la tastiera a display LCD è possibile inserire i parametri operativi e quindi avviare la sanificazione. Inoltre la sua capacità (fino a 50 mq e 150 metri cubi) la rende più che sufficiente non solo per essere impiegata sui mezzi di soccorso, ma anche per gli spazi della Centrale Operativa del Suem, in caso di necessità.

«Questa donazione – spiega Manfredo De Paolis, tesoriere di ABAM onlus – va ad aggiungersi alle altre già fatte in precedenza dalla nostra associazione al Suem, in particolare termometri a raggi infrarossi e vari dispositivi di protezione. Come noto, ABAM onlus ha come mission quella di aiutare i bambini affetti da problemi di salute, ma di fronte all’emergenza Covid-19 abbiamo sentito l’esigenza di dare anche noi il nostro contributo, utilizzando le risorse destinate abitualmente a queste attività istituzionali e coinvolgendo moltissimi tra i nostri amici e sostenitori, tra i quali merita una menzione speciale per la generosità dimostrata lo studio professionale Pilastro e Matalone.

«Ringrazio quanti hanno contribuito a questa donazione – sottolinea il dott. Federico Politi, direttore del Suem 118 della provincia di Vicenza – che non solo riconosce il ruolo di grande rilievo che ha avuto il servizio di soccorso durante la fase più acuta dell’emergenza Covid, ma soprattutto ci metterà nelle condizioni di continuare a svolgere questo compito anche in futuro, in caso di necessità, con la massima garanzia di sicurezza per i pazienti e per i nostri operatori».


Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù

-Pubblicità-