Palestre digitali per pensionati, il 6 maggio nuovo appuntamento online

- Pubblicità -

Gli Esoscheletri per camminare meglio e per la vita indipendente” saranno i protagonisti del nuovo appuntamento delle Palestre digitali per pensionati, il 6 maggio alle 11, online, con diretta Facebook sulla pagina @dihvicenza e canale YouTube Confartigianato.

L’iniziativa è promossa da Comune di Vicenza, in collaborazione con il DIH – Digital Innovation Hub e l’Anap – Pensionati Artigiani, entrambe realtà di Confartigianato Imprese Vicenza, e i Comuni di Altavilla Vicentina, Creazzo, Torri di Quartesolo e Sovizzo, per scoprire e capire come le moderne tecnologie digitali possono essere amiche e facilitare la nostra vita.

La ricerca scientifica e la robotica hanno fatto passi da gigante per aiutare a superare i problemi della vita quotidiana. Un esempio sono proprio gli esoscheletri, ovvero dispositivi indossabili dalle persone che hanno difficoltà nei movimenti e che permettono loro di riconquistare in parte o completamente l’autonomia.

Il tema dell’incontro, che si svolgerà in video conferenza, è di sicuro interesse perché sarà illustrato come la tecnologia permetta alle persone con difficoltà motorie di tornare a muoversi più agevolmente ed eseguire operazioni che risulterebbero impossibili. È un esempio di come il mondo digitale può aiutare a superare problemi e difficoltà che in precedenza sarebbero potuti risultare insormontabili. Gli esoscheletri rappresentano, infatti, una grande opportunità per migliorare la vita quotidiana di molte persone perché ne promuovono l’indipendenza.

Nel corso dell’appuntamento si potrà vedere in cosa consistono e qual è l’utilizzo di queste tecnologie. Sarà inoltre presentato per la prima volta il progetto di ricerca nato nell’ambito del progetto InnovationLab Vicenza alla sensorizzazione dell’esoscheletro ExoBand e la raccolta dei dati relativi alla camminata degli utilizzatori finali.

Ospite dell’incontro è l’imprenditore Fausto Panizzolo, presidente e fondatore di Moveo, ingegnere biomedico con esperienze ad Harvard, tornato in Italia per realizzare un sogno: aiutare a camminare chi non ci riesce. È proprio Panizzolo che ha creato un interessante ausilio, un esoscheletro robotico in grado di migliorare l’efficienza motoria, diminuire la fatica e mantenere in allenamento una larga fascia di popolazione.

-Pubblicità-