Orsi del Trentino, la vicentina Daniela Musocco al 46esimo giorno di sciopero della fame. Red Canzian e Donatella Rettore si uniscono alla battaglia

orsi al Casteller nella provincia autonoma di Trento
orsi al Casteller nella provincia autonoma di Trento
- Pubblicità -

La vicentina Daniela Musocco è al 46esimo giorno di sciopero della fame per chiedere la chiusura del Casteller, la struttura dove sono rinchiusi tre orsi catturati in Trentino, il famoso M49 alias Papillon, M57 e Dj3. “Nell’indifferenza più totale dei nostri rappresentanti, anche del Presidente Conte che doveva essere l’avvocato degli italiani, evidentemente non il mio, e del ministro Costa che si è dichiarato dalla parte degli orsi, salvo poi lasciarli in balia di Fugatti, nemmeno il Presidente Mattarella ha speso una parola per questa deprecabile situazione” scrive su Facebook.

Intanto a sostegno della sua battaglia si sono aggiunte due voci importanti dal mondo della musica e dello spettacolo come quella dei trevigiani Red Canzian (Pooh) e Donatella Rettore che condividono le tesi dei tre animalisti in sciopero, cioè che due orsi possano essere recuperati liberandoli nel loro habitat mentre un terzo abbia bisogno di un’altra struttura, e che in altre zone come l’Abruzzo si siano trovate soluzioni diverse che hanno garantito il quieto vivere sia degli uomini che degli animali.

 

-Pubblicità-
Tommaso De Beni
Giornalista pubblicista dal 2020 nato nel Basso Vicentino nel 1987, laureato in Teoria e critica letteraria. Ex presidente dell'associazione culturale e redattore della rivista "ConAltriMezzi". Ho pubblicato racconti nelle raccolte "Write not die" ed "Escape" e poesie in siti vari e "Pagine". Ospite della trasmissione televisiva "MattinaInFamiglia" nel 2013. Ex collaboratore di PopcornTv, Notizie.it, BlastingNews e Vvox