Omaggio a Roberto Montanari, dal 18 luglio in sala degli Zavatteri in Basilica palladiana

- Pubblicità -
Montanari con Salvador Dalì

La sala degli Zavatteri della Basilica palladiana ospiterà, dal 18 al 26 luglio, nelle giornate di apertura del monumento (venerdì, sabato e domenica), un “Omaggio a Roberto Montanari”, noto come “El pintor de los toros”, romagnolo di nascita e vicentino d’adozione, che a Vicenza creò un salotto culturale frequentato da illustri nomi dello sport, della musica, del teatro, del cinema che hanno potuto conoscere ed apprezzare la città del Palladio.

I soggetti prediletti dei suoi quadri, 12 dei quali saranno esposti a partire da sabato 18 luglio, sono soprattutto tori e paesaggi spagnoli.

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione culturale Roberto Montanari con il patrocinio del Comune di Vicenza, del Consiglio Regionale del Veneto, dell’associazione nazionale volontari di guerra Federazione provinciale di Vicenza, dell’Unione nazionale cavalieri d’Italia e con la collaborazione di Building Solution.

Roberto Montanari (nato a ha Ravenna il 19 luglio 1937 e morto a Vicenza il 10 agosto 2017) ha frequentato l’Accademia di Belle Arti nella sua città natale, a Ravenna, e poi a Madrid, dove si è trasferito negli anni Sessanta e dove ha conosciuto alcuni tra i più grandi pittori come Pablo Picasso e Salvador Dalì. Nominato accademico benemerito dell’Accademia Universale Marconi di Roma e, Accademico d’Italia con medaglia d’oro dell’Accademia delle Arti, delle Lettere e delle Scienze e Cavaliere della Repubblica per benemerenze artistiche, Roberto Montanari è incluso nel patrimonio culturale dell’Emilia Romagna e ha opere in vari musei, tra cui la Pinacoteca di Faenza, il museo casa Giorgione a Castelfranco Veneto.

“L’Omaggio a Roberto Montanari nasce per iniziativa della famiglia Montanari che abbiamo accolto con favore vista la notorietà dell’artista e il suo legame con Vicenza – dichiarano il sindaco Francesco Rucco e l’assessore alla cultura Simona Siotto -. I suoi inconfondibili dipinti lo hanno reso noto non solo in Italia, tanto che in Spagna ha una via a lui intitolata. Abbiamo voluto offrire l’opportunità a tutti i vicentini di ammirare una selezione delle sue opere collocate per qualche giorno in sala Zavatteri“.

“Ringrazio a nome della mia famiglia l’amministrazione comunale che con questo omaggio intende ricordare il valore artistico e culturale dell’opera di Roberto Montanari, uno tra i pittori italiani, più rappresentativi dell’arte contemporanea del XX e XXI secolo – sottolinea il figlio dell’artista, Giorgio Montanari.

In Spagna, nella città di Estepona, uno dei suoi luoghi d’ispirazione prediletti, gli è stata intitolata una via. Per questa occasione il sindaco José María García Urbano ha inviato il seguente messaggio: Estepona porta la figura di Roberto Montanari nella sua anima e nel suo cuore, e lo ama come uno dei suoi figli perché amava anche la città di Estepona. Per tutto questo, non potendo essere presente con tutti voi a questo evento, vi auguro un piacevole incontro tra famiglia e amici da ricordare e mantenere sempre in vita Roberto Montanari.

Per visitare l’Omaggio a Roberto Montanari è necessario recarsi in Basilica palladiana durante gli orari di apertura del monumento: venerdì e sabato dalle 10 alle 16 e dalle 19 all’una di notte, domenica dalle 10 alle 16 e dalle 18.30 alle 23 (ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura).

L‘ingresso all’ “Omaggio a Roberto Montanari” è gratuito.

Per la visita della Basilica palladiana è previsto un biglietto d’ingresso: consultare la scheda Basilica palladiana 

Informazioni sull’artista: https://www.robertomontanari.com/

 

 

-Pubblicità-