Turismo a Vicenza: supporti digitali, nuove infrastrutture, rendere la città più bella e lo shopping più comodo

- Pubblicità -

Il Protocollo d’intesa sul turismo, siglato tra Confcommercio Vicenza e Comune di Vicenza il 10 ottobre 2019, torna in primo piano con il passaggio dall’idea alla realizzazione pratica di quattro iniziative mirate a rendere la città più accogliente e fruibile per coloro che vi soggiornano o sono di passaggio. La riapertura dei confini regionali e il prossimo auspicabile ritorno alla normale attività di bar ed esercizi della ristorazione danno speranza per una pronta ripartenza del turismo. Fondamentale allo scopo è farsi trovare preparati: per questo Confcommercio e Comune di Vicenza hanno lavorato nei mesi scorsi ad alcuni interventi condivisi, con l’obiettivo di rendere la visita dei turisti alla Città del Palladio, ancora più facile e coinvolgente.

Ne hanno parlato oggi nella sede di Confcommercio il sindaco Francesco Rucco, l’assessore al turismo e attività produttive Silvio Giovine, il presidente di Confcommercio Vicenza Sergio Rebecca, il presidente della Sezione 1 Centro Storico Confcommercio Nicola Piccolo, il direttore di Confcommercio Vicenza Ernesto Boschiero.

Il Protocollo d’Intesa sul Turismo è un piano strategico che comprende azioni, anche di sperimentazione, volte a supportare il pieno sviluppo del turismo, comparto che rappresenta per Vicenza un fattore di crescita e occupazione, oltre che un presupposto per una politica di sviluppo urbano.

Quattro le azioni presentate oggi, che toccano altrettanti aspetti centrali per far vivere al meglio la permanenza dei turisti: accompagnare la visita alla città con supporti digitali, offrire nuove infrastrutture; rendere la città più bella e lo shopping più comodo.

Il portale del turismo vicentino www.vitourism.it, perfettamente navigabile anche da smartphone, è stato arricchito da una sezione specifica di 6 itinerari interattivi che attraversano il centro storico della città. La nuova risorsa digital consente sia di programmare una visita al centro storico di Vicenza, grazie ai percorsi suggeriti su una mappa virtuale (che comprendono 65 punti di interesse geolocalizzati, vale a dire monumenti, palazzi, vie e piazze…), sia di visitare a piedi la città in completa autonomia, grazie al collegamento con Google Maps e la relativa App di navigazione. In sostanza, il turista può consultare gli itinerari su una mappa di Vicenza, individuando i punti di interesse monumentali e architettonici, ma anche, ad esempio, il parcheggio disponibile più vicino. Inoltre, “navigando” tra le varie schede, che contengono cenni storici e info utili sulle principali attrazioni turistiche, può con facilità progettare un percorso e stampare gli itinerari in più formati. Se, invece, visualizza il sito vitourism.it dal proprio smartphone, l’utente può usufruire anche di tutte le funzionalità legate alla geolocalizzazione: in primo luogo, essere “guidato” nella visita della città; e ancora, poter calcolare i tempi di percorrenza tra un luogo di interesse e l’altro; avere informazioni aggiuntive sia sui monumenti da visitare, sia sulle altre attrazioni circostanti. La nuova pagina dedicata agli itinerari e la relativa mappa interattiva permettono una facile implementazione e pertanto, in futuro, potranno essere aggiunti nuovi itinerari e ulteriori tipologie di punti di interesse, ma anche funzionalità come, ad esempio, la possibilità di visualizzare i negozi, bar e ristoranti nelle vicinanze.

Si è conclusa la realizzazione grafica del maxi-poster, con immagini fotografiche dei più importanti luoghi e monumenti della città, che potrà essere collocato gratuitamente nelle vetrine dei negozi sfitti. Un modo per trasformare le vetrate vuote, che spesso lasciano intravedere spazi interni in abbandono, in display promozionali del centro storico. Per Vicenza questi maxi-poster costituiscono un elemento di decoro urbano in grado di risolvere, pur parzialmente, il fenomeno dei “buchi neri” che interrompono la continuità delle vie commerciali. Per i proprietari dei negozi, che già da oggi possono fare richiesta al Comune di fornitura dei poster, si tratta di un modo per attutire l’impatto estetico delle vetrine spente, che influisce anche sulla percezione qualitativa del contesto urbano in cui l’immobile è inserito.

Al Parco della Pace sarà attrezzata una nuova area di sosta attrezzata per i camper, provvista di colonnine elettriche, scarichi idonei e acqua potabile. L’area punterà ad intercettare il “popolo dei camperisti”, un target certamente interessante per il turismo culturale offerto da Vicenza. In questo senso l’area permetterà ai camper di sostare in piena autonomia per più giorni, offrendo la possibilità di una maggiore permanenza in città.

Da giugno 2021 sarà attivato “La spesa che non pesa”, il servizio realizzato grazie alla collaborazione di VELoCe Vicenza Logistic Center e AIM, offerto gratuitamente agli utenti del Park Fogazzaro. Una volta effettuati gli acquisti in alcuni negozi del centro storico aderenti all’iniziativa, sarà possibile continuare il proprio giro in centro storico senza l’onere di portare i pacchi con sé. Infatti, nei giorni di attivazione del servizio, fino alle ore 18.00, si potranno lasciare pacchi e sacchetti con i propri acquisti in deposito nei negozi e sarà “VELoCe”, il servizio distribuzione di merci con mezzi elettrici in centro storico, a recapitarli nel punto allestito appositamente all’interno del Park Fogazzaro, dove potranno essere ritirati in fasce orarie definite.

 

-Pubblicità-