Muore gatto di James Bowen e media piangono, PCI – FGCI Veneto: tutto bene tanto notizie su morti sul lavoro lì non hanno spazio…

Morti sul lavoro... dimenticati
Morti sul lavoro... dimenticati
- Pubblicità -

Forse c’è qualcosa (o tanto) che non va se succede questo. Mercoledì, 17 giugno 2020, si poteva leggere questa notizia riportata con grande risalto da innumerevoli siti giornalistici:

E’ morto il gatto di “A spasso con Bob” di James Bowen: “Mi sento come se la luce si fosse spenta nella mia vita…” (tgcom24.mediaset.it)

Addio Bob, il gatto di strada diventato una star di Netflix. Il ‘compagno’ James Bowen: “Indimenticabile” (repubblica.it)

Addio a Bob, il gatto del libro e film “A spasso con Bob”. James Bowen: “Non lo dimenticherò mai” (lastampa.it)

… e così via …

La morte dei lavoratori, invece, importa a ben pochi e le notizie che si possono leggere nel sito dell’Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro, sono assolutamente inesistenti e ignorate dalla “grande” informazione:Dall’inizio dell’anno sono morti 498 lavoratori, di questi 242 sui luoghi di lavoro.

Mercoledì 17 giugno 2020

Muore dopo 23 giorni di agonia artigiano romeno. Si chiamava Giovanni Ioan Mihai, l’artigiano romeno della falegnameria in zona artigianale a Ladispoli: era caduto durante il lavoro di ristrutturazione del tetto. Mihai è spirato ieri al policlinico Gemelli dove era ricoverato dal 25 maggio. Aveva solo 42 anni stava lavorando alla manutenzione del tetto quando è caduto da un’altezza di cinque metri.

Domenica 14 giugno 2020

Muore trafitto dalla recinzione 47enne. Muore a soli 22 anni schiacciato da un macchinario. Sono cinque i morti sul lavoro di sabato 13.

PCIFGCI Veneto

-Pubblicità-