Morto a 53 anni sindacalista della polizia, il dolore della Cgil

Stefano Caicchiolo
Stefano Caicchiolo
- Pubblicità -

“Ancora un lutto purtroppo nella Camera del lavoro di Vicenza: ieri ci ha lasciato il compagno? Stefano Caicchiolo, Assistente Capo della Polizia di Stato, in servizio presso il Gabinetto Provinciale di polizia Scientifica della Questura di Vicenza e Segretario Generale del SILP, il sindacato della CGIL che organizza i lavoratori e le lavoratrici della Polizia della nostra provincia”, informa il Segretario Generale della CGIL di Vicenza Giampaolo Zanni.

“A soli 53 anni, a causa di una malattia che lo aveva colpito – prosegue Zanni – , Stefano si è spento presso l’Ospedale Civile di Arzignano, dov’era ricoverato. Persona schiva e riservata, Stefano era conosciuto e stimato dai colleghi di lavoro in Questura, ed apprezzato dall’insieme della CGIL di Vicenza, dove passava periodicamente per portare un saluto, raccontare la situazione ed i problemi nel lavoro e scambiare qualche opinione circa la situazione più generale del nostro paese”.

“Dietro un’apparenza di persona seria e riflessiva, nelle occasioni di confronto che ho avuto con Stefano – sottolinea il Segretario generale della Cgil -, ho sempre percepito un animo sensibile e attento alla vita delle lavoratrici e dei lavoratori e delle fasce più deboli della popolazione, ed un profondo rispetto ed amore della democrazia, della giustizia, delle istituzioni, dei suoi colleghi e del suo lavoro”.

Tutta la CGIL di Vicenza si unisce al dolore della compagna, della figlia, della mamma, del fratello e di tutti i parenti, ed esprime loro vicinanza ed affetto.

Per quanti volessero partecipare alle esequie, il funerale sarà lunedì 2 marzo 2020 alle ore 15 alla chiesa di San Pietro di Montecchio Maggiore.

-Pubblicità-