FIR, Miatello esulta e loda Villarosa per “migliaia di bonifici”. Ma lo stesso sottosegretario parla di appena 3300 bonifici per 4,6 miseri milioni

Alessio Villarosa con Patrizio Miatello per il FIR dei Risparmiatori (foto Coviello)
Alessio Villarosa con Patrizio Miatello per il FIR dei Risparmiatori (foto Coviello)
- Pubblicità -

Chi si accontenta gode, così così. Patrizio Miatello dell’associazione ‘Ezzelino III da Onara’ a tutela dei risparmiatori danneggiati dal crac delle banche venete oggi in una nota al miele è tornato a parlare del FIR, il fondo di indennizzo che dovrebbe risarcire persone e aziende ma che latitava da mesi. C’è però una certa discrepanza tra la sua lode a migliaia di bonifici quando lo steso sottosegretario a Mef Alessio Villarosa, destinatario della lode e che Miatello infatti cita, dà dei numeri chiari che però non possono certo far fare i salti di gioia a fronte dell’enorme danno procurato dai crac: 3.300 bonifici per 4 milioni in totale.

A quanto ci risulta come Associazione Ezzelino III da Onara , sono arrivati e stanno arrivando sia migliaia di bonifici che migliaia di richieste di integrazione documentali, relativamente a domande inviate dal 22 agosto 2019 a Dicembre 2019 – scrive Miatello che parla anche di “falsi allarmismi divulgati da interviste, lettere e giornali“. -. Fondamentale è tenere presente il criterio cronologico della data d’invio della domanda, attenzione che alcune domande potrebbero avere problematiche per i controlli sui requisiti da forfettario riguardante il reddito dichiarato anno 2018 soggette a ulteriori controlli degli Enti preposti”.

Confermiamo e ringraziamo la Consap che è al lavoro e sta procedendo regolarmente malgrado i problemi legati al Covid, l’unico auspicio come da nostre proposte e richieste del 10 ottobre 2020 in occasione alla Festa inizio risparmio indennizzato, al Sottosegretario Alessio Villarosa, al Ministro D’Incà, senatore Pesco e all’onorevole Raduzzi (M5S), era quello che si potesse velocizzare intervenendo nella Commissione Tecnica che possa esaminare più pratiche, e la possibilità di aumentare la percentuale dell’anticipo del 40% sul 30% dell’indennizzo“.

Con comunicato odierno da parte del Sottosegretario al Mef on. Alessio Villarosa con piacere abbiamo appena appreso che è partito l’iter per innalzare l’anticipo all’80% sul 30% e per l’implementazione della Commissione Tecnica atta a velocizzare anche il loro iter dei controlli – aggiunge ancora il presidente dell’associazione Ezzelino III da Onara -. Nel ringraziare il Sottosegretario Alessio Villarosa e tutto lo staff  M5S per l’enorme impegno che in momenti drammatici come questi legati al Covid ha già salvato – conclude Miatello – sta salvando e salverà migliaia di persone“.


Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per la stampa indipendente ma puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per darti moltissime notizie gratis e solo alcune a pagamento. Se vuoi continuare a leggere in futuro i nostri articoli e ad accedere per un anno a tutti i contenuti PREMIUM, al nostro archivio web e cartaceo, alle Newsletter online e a molte iniziative in esclusiva per te puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Clicca qui e diventa Partner, Amico o Sostenitore

Grazie, Giovanni Coviello

Opzioni ViPiù Freedom Club

-Pubblicità-