Meteo, ancora pioggia in arrivo in Veneto

meteo
- Pubblicità -

Meteo, oggi splendeva uno splendido sole che ha reso molto gradevole questa giornata autunnale esaltando i colori tipici della stagione, ma dal tardo pomeriggio di domani, lunedì 26 ottobre, sono previste precipitazioni estese sulle zone centro settentrionali, anche con forti rovesci e qualche locale temporale, con quantitativi da consistenti ad abbondanti sulle zone montane e pedemontane. Il limite della neve in abbassamento sarà intorno ai 2000 metri nella serata di domani, a quote anche un po’ inferiori nella mattinata di martedì, specie sulle Dolomiti. Sulle zone meridionali e costiere fenomeni più discontinui e di entità assai minore.

Alla luce delle previsioni meteo per le prossime ore, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha emesso un avviso di criticità, che sarà valido, complessivamente, fino alle ore 14 di martedì 27 ottobre.

In alcuni bacini idrografici (Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Brenta -Bacchiglione) è stato dichiarato lo stato di attenzione (allerta gialla) lungo la rete idraulica principale.

Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore, a partire dalle prime ore di martedì 27 ottobre, tanto da decretare l’allerta gialla a causa della possibilità d’innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e l’innesco di colate rapide, specie nelle zone di allertamento di Vene-A (Alto Piave), Vene-H (Piave Pedemontano), Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone) e Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini).

La previsione: Tra lunedì 26 e martedì 27 un’ampia saccatura si estenderà dal Mare del Nord fino al Nord Africa, determinando un intenso flusso meridionale, che abbinato alla formazione di una depressione al suolo sull’Italia settentrionale porterà piogge e rinforzo dei venti. La fase più significativa di precipitazioni sarà tra il tardo pomeriggio di lunedì 26 e il primo mattino di martedì 27: sono previste precipitazioni estese sulle zone centro settentrionali, anche con forti rovesci e qualche locale temporale e con quantitativi da consistenti ad abbondanti sulle zone montane e pedemontane. Limite della neve in abbassamento intorno ai 2000 m nella serata di lunedì, a quote anche un po’ inferiori nella mattinata di martedì specie sulle Dolomiti. Sulle zone meridionali e costiere fenomeni più discontinui e di entità assai minore.

Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù

-Pubblicità-