Al Menti Rosso non c’è, Rucco sì e anche il solito (mediocre) Lane

Rucco e Celebron al Menti
Rucco e Celebron al Menti
- Pubblicità -

È finita tra i cori di gran parte degli 8.560 presenti “andate a lavorare” e “ci avete rotto il ca…” l’ennesimo pareggio casalingo per 0-0 nel quale il LR Vicenza sul rettangolo verde del Menti si è visto solo negli ultimi 15 minuti con un po’ di più verve contro l’Imolese.

Chi non si è visto in questa domenica pomeriggio sulla sua solita poltroncina riservata è invece il patron Renzo Rosso, mentre in tribuna d’onore ha preso posto il sindaco Francesco Rucco, con un via vai cospicuo di persone passate a salutarlo.

A fianco a lui l’assessore allo sport con sciarpa biancorossa al collo Matteo Celebron (nella foto i due mentre colloquiano seduti sui divanetti dell’area hospitality all’interno del Menti con il dg dell’Aic Gianni Grazioli durante l’intervallo).

La smorfia rassegnata sul viso del primo cittadino parlando della mediocre squadra berica è il segno, nel suo primo anno alla guida della città, di una stagione della “rinascita” del Lane finora assai deludente.

-Pubblicità-