Matinée al Chiericati, domenica 16 maggio con un quartetto d’archi della OTO

- Pubblicità -

È affidato a un quartetto d’archi guidato dal Primo violino della OTO Filippo Lama il secondo Matinée al Chiericati edizione 2021 in programma domenica 16 maggio con inizio alle ore 11 nel salone d’onore di Palazzo Chiericati. La formazione è completata da Giovanna Sevi secondo violino, Martina Iori alla viola e Anna Tonini-Bossi al violoncello.

Erano dei Matinée anche quelli organizzati la domenica mattina alle ore 12 dal barone van Swieten nel suo palazzo viennese. Siamo intorno al 1780 e a queste riunioni musicali, dove si suonava quasi esclusivamente Bach e Händel, erano spesso presenti come spettatori anche i coniugi Mozart. Wolfgang rimane ammaliato dall’arte di Bach al punto che, a casa, studia, analizza, copia e trascrive alcuni lavori del suo illustre predecessore. Nascono così le cinque fughe per quartetto d’archi che Mozart trascrisse nel 1782 dal “Clavicembalo ben temperato” di Bach e che ascolteremo domenica in apertura di programma.

A seguire un Mozart autentico, quello del Quartetto in Sol maggiore K 156 che il salisburghese compose a Milano nel giorno di Natale del 1772 durante il suo terzo e ultimo viaggio in Italia.

Il concerto si chiude sulle note del Quartetto in Mi bemolle maggiore di Felix Mendelssohn, catalogato come primo della serie, ma in realtà il terzo in ordine di composizione, che risale al 1829.

Prodotti dall’Orchestra del Teatro Olimpico, i Matinée al Chiericati sono realizzati in collaborazione con i Musei Civici e l’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza.

Biglietto unico 7 Euro. Prenotazione obbligatoria alla segreteria della OTO in Vicolo Cieco Retrone (0444 326598). L’ingresso in sala è limitato a 50 spettatori nel rispetto delle vigenti norme sul distanziamento del pubblico nei luoghi chiusi.

I programmi completi sono disponibili sul sito: www.orchestraolimpicovicenza.it

-Pubblicità-