Marchi e brevetti, Cpv: nel vicentino una nuova richiesta ogni 20 minuti

- Pubblicità -

Oltre 3.500 richieste – informa in una nota stampa il Centro Produttività Veneto – nei primi sei mesi dell?anno, in media 20 al giorno, una ogni 20 minuti. Si lavora a pieno ritmo allo sportello Pat Lib del Centro Produttività Veneto, il servizio che fornisce un’assistenza a 360 gradi per quanto riguarda la registrazione di marchi e brevetti, ma anche per ricerche specialistiche sulle nuove tecnologie sviluppate a livello internazionale negli ambiti di interesse delle aziende. 

«Le imprese vicentine – commenta Antonio Girardi, direttore del CPV – sono sempre state fortemente innovative, ma spesso in passato questa innovazione non veniva formalizzata. Oggi invece ci sono una sensibilità e una consapevolezza molto maggiori in materia di proprietà intellettuale: le aziende vogliono tutelare e valorizzare il loro patrimonio immateriale, e mi riferisco alle innovazioni ma anche ai marchi naturalmente, e allo stesso tempo hanno imparato che effettuare una ricerca preventiva spesso consente di risparmiare anni di lavoro e decine di migliaia di euro. Perché altrimenti si rischia di scoprire che esiste già un brevetto troppo simile quando magari si è già investito molto in quella direzione».

La maggior parte delle richieste riguardano proprio i servizi offerti e i passi corretti da compiere per le imprese che stanno lavorando ad una nuova soluzione tecnologica o che hanno intenzione di lanciare sul mercato un nuovo brand. «E già in questa fase – prosegue Girardi – forniamo una serie di indicazioni utili su come muoversi. Le imprese che ritengono opportuno proseguire vengono poi accompagnate dall?inizio alla fine del procedimento».

Generalmente si comincia con una ricerca per verificare appunto la presenza di brevetti o marchi già registrati con caratteristiche analoghe al progetto dell?azienda: più in dettaglio, nel primo semestre del 2018 i consulenti del CPV hanno svolto 36 ricerche di marchi (13 a livello nazionale, 18 comunitario, 5 su scala internazionale) e 23 ricerche di brevetti.

Anche sulla base di queste ricerche, nei primi sei mesi dell?anno sono stati quindi depositati 31 marchi italiani e 29 marchi comunitari, ed è stata fornita assistenza per la stesura di 1 brevetto, 6 modelli di utilità e 2 modelli ornamentali.

Allargando l?orizzonte agli ultimi tre anni invece, lo sportello Pat Lib conta 175 ricerche brevettuali effettuate; 356 ricerche di marchi; 14 ricerche su modelli ornamentali, 24 assistenze sulle procedure di deposito di brevetti, 283 sulle procedure di deposito di marchi, 22 per i modelli ornamentali.

Non mancano, tra le attività svolte, anche servizi di Ricerche ad Alto Contenuto Tecnologico (S.A.C.T.), tramite l?utilizzo di un software di ricerca brevettuale semantica che consente di individuare soluzioni di natura tecnico-ingegneristica per specifici problemi delle aziende (ricerche di problem solving), svolgere analisi brevettuali di mercato e monitorare l?attività brevettuale della concorrenza. «Questi strumenti – sottolinea Girardi – sono ancora poco conosciuti dalla maggioranza delle imprese, tuttavia oggi accedere in modo intelligente alle banche dati brevettuali può essere anche una straordinaria risorsa di conoscenza, su tanti fronti: dalla ricerca di soluzioni già esistenti in grado di risolvere problemi tecnici o comunque per accrescere la propria competitività, all?analisi delle tendenze emergenti nel mercato di riferimento, per orientare in modo più efficace i propri investimenti, sia in termini di ricerca e sviluppo sia di definizione dell?offerta commerciale».

Ecco perché, parallelamente all?attività consulenziale individuale, lo sportello Pat Lib del CPV è costantemente impegnato anche a informare e sensibilizzare le imprese del territorio sui temi della proprietà intellettuale: nei primi 6 mesi dell?anno sono stati organizzati ben 10 incontri tra seminari, corsi e laboratori, oltre ad un convegno.

Per maggiori informazioni e iscrizioni: Fondazione Centro Produttività Veneto, tel. 0444-960500, www.cpv.org, [email protected]

-Pubblicità-