Lobia, ex consigliere Equizi: “rifiuti sepolti in cantiere nuovo bacino laminazione Diaz?” Rucco: “è della Regione”. Accertamenti polizia locale

bacino-di-laminazione-viale-diaz-vicenza.1589454840
bacino-di-laminazione-viale-diaz-vicenza
- Pubblicità -

“Mi è giunta notizia che in zona Lobia all’interno del cantiere del nuovo bacino di laminazione Diaz, sarebbero stati rinvenuti rifiuti sotterrati. Si tratterebbe di materiale vario compresi pneumatici. Parte del materiale sarebbe stato immediatamente spostato in altra zona del cantiere e ad oggi sarebbe ancora li. I lavori nel luogo del ritrovamento, a quanto pare, non sono mai stati fermati. Sembra ci siano ancora rifiuti interrati nel luogo del ritrovamento”. Lo afferma in una nota l’ex consigliere comunale di Vicenza Franca Equizi a proposito del cantiere relativo ai lavori del bacino di laminazione del Bacchiglione iniziato dopo l’alluvione del 2010. “Sarebbe importante sapere se il ritrovamento sia stato immediatamente segnalato alle autorità competenti, se lo spostamento del materiale rinvenuto sia stato autorizzato e se si da chi, se sia stata fatta una caratterizzazione di quanto rinvenuto e soprattuto come avverrà o forse è già avvenuto lo smaltimento di parte di quanto ritrovato. Vista l’impossibilità di accedere al cantiere per una verifica personale – conclude Equizi -ho inoltrato la segnalazione sia al sindaco e sia al comandante dei vigili nella speranza di un loro urgentissimo intervento di verifica per fugare ogni dubbio”.

“È un cantiere della Regione, noi in Comune non abbiamo ricevuto segnalazioni in questo senso, potremmo eventualmente attivarci per sentire e chiedere alla Regione” ci ha spiegato il sindaco Rucco, da noi raggiunto. “Questa mattina ci sono stati gli accertamenti dei vigili” si è invece limitato a dirci il capo della polizia locale Massimo Parolin senza saperci dare ulteriori informazioni sull’esito degli stessi.

Foto Plasmacem

 

 

-Pubblicità-