Lingua veneta, Jacopo Maltauro e la Lega portano una mostra in Comune di Vicenza e momenti letterari per gli studenti

Loggia del Capitaniato
Loggia del Capitaniato
- Pubblicità -

Una mostra sulla “Storia della Lingua Veneta” realizzata dall’Associazione culturale InfoMedia Veneto in collaborazione con il Comune di Vicenza e con il patrocinio della Regione Veneto, si potrà visitare nella Loggia del Capitaniato con ingresso da piazza dei Signori. Inoltre sono previsti eventi sulla lingua veneta e momenti letterari in lingua veneta calibrati per gli studenti nelle mattinate di venerdì e sabato.

“Anche Vicenza – spiega in una nota comunale il consigliere delegato alle politiche giovanili Jacopo Maltauro ospita la mostra itinerante sulla storia della lingua dei veneti che ho voluto fortemente portare nella nostra città con l’obbiettivo di dare adito e lustro alla lingua che da secoli sopravvive nelle terre venete, ma non solo, anche in Brasile, Messico e in Istria e Dalmazia”.

“Una lingua – continua Maltauro – simbolo di un popolo che ha saputo creare una civiltà rispettata, vocata all’integrazione culturale e ai commerci, lingua che abbiamo appunto deciso di celebrare e raccontare in questa mostra. Abbiamo scelto come sede dell’esposizione la Loggia del Capitaniato, edificio simbolo per eccellenza della Repubblica Veneta nella nostra città. Sarà una grande occasione di approfondimento e curiosità per i cittadini ed una positiva opportunità per i giovani che potranno conoscere la nostra storia, le nostre radici e la nostra millenaria Identità”.

“Un risultato divenuto possibile – conclude – grazie alla disponibilità del dottor Alessandro Mocellin e dell’associazione InfoMedia e alla preziosa collaborazione del presidente del consiglio regionale Roberto Ciambetti, del consigliere delegato all’identità veneta Matteo Reginato e di tutto il gruppo consiliare della Lega. Mi auguro possa essere quindi un weekend di cultura e approfondimento per tutti i veneti e non veneti che hanno curiosità e volontà di conoscere e conoscersi meglio“.

Info sulla mostra Lingua veneta

La mostra “Storia della Lingua Veneta” si potrà visitare venerdì 6 e sabato 7 dicembre. 24 pannelli espositivi ripercorreranno la storia dei Veneti attraverso i documenti che ne attestano l’espressione linguistica e documentale nei secoli, con cartiglio esplicativo in 4 lingue (italiano, veneto, inglese, portoghese).

Giovedì la mostra verrà inaugurata nel tardo pomeriggio. Il pubblico potrà visitare autonomamente la mostra venerdì 6 dicembre dalle 15 alle 18.

Sabato 7 dicembre alle 11 saranno presenti in mostra il presidente del consiglio regionale Roberto Ciambetti, il consigliere comunale delegato alle politiche giovanili Jacopo Maltauro, il consigliere delegato all’identità veneta Matteo Reginato, il dottor Alessandro Mocellin, noto specialista linguistico veneto e curatore della mostra. Saranno presenti anche alcuni sindaci che hanno già ospitato la mostra.

Il dottor Alessandro Mocellin, noto specialista linguistico veneto e curatore della mostra, sarà a disposizione dei visitatori sabato 7 dicembre per accompagnarli alla scoperta della lingua veneta, alle 15 e alle 17. Dopo un’introduzione, Mocellin spiegherà i pannelli. Seguirà uno show reading di brani originali della letteratura veneta tratti dai documenti rappresentati nell’esposizione (tra cui Iliade di Omero tradotta da G. Casanova, Romeo e Zulieta in versione veneta, la Divina Commedia in versione veneta del 1875 di G. Cappelli ed altre opere originali in veneto).

Le visite, sia quelle per le scuole che per il pubblico, della durata di 70 minuti, sono gratuite. Non è necessaria la prenotazione. E’ sufficiente presentarsi all’orario previsto.

Sarà a disposizione il catalogo della mostra.

L’evento si inserisce nel progetto “Itinerario Linguistico Veneto” che ha già fatto tappa a Rosà, Posina, Noventa Vicentina, che ha ottenuto il patrocinio della Regione del Veneto e che ha il sostegno divulgativo e scientifico dell’ “Academia de la Bona Creansa – Academia del a Lengua Veneta”

-Pubblicità-