Le lacrime di Rosso per il Lane e di Wanda per Icardi. E quelle per Morosini e il piccolo Samuele

Gli amici di Samuele ad Arsiero
- Pubblicità -

Una settimana di lacrime. Iniziate con l’ennesimo pareggio casalingo del LR Vicenza coinciso con i primi commenti negativi contro la gestione del “salvatore” Renzo Rosso. Sul quale aleggia quell’incubo di delusioni decennali per i tifosi biancorossi che pare non finire più.

“Non so nemmeno io – ha dichiarato mister Michele Serenase eravamo bloccati, timorosi o paurosi, ma i primi 45 minuti li abbiano disputati ad un ritmo troppo basso. Prima della partita è venuto anche Renzo Rosso in spogliatoio a dire ai ragazzi di stare tranquilli, di dare il massimo in campo divertendosi“.

L’imprenditore bassanese in settimana ha presentato i nuovi soci  e secondo i racconti di alcuni presenti si è commosso durante il suo discorso ripensando al momento attuale della squadra. Sabato 23 febbraio alle 20.30 andrà in scena il derby sul campo della terza squadra di Verona, ultima in classifica. E se il Lane non vincerà ci sarà da piangere a lungo.

Ma c’è un altro pianto calcistico che in settimana ha tenuto banco. Quello di Wanda Nara, moglie e procuratrice dell’ex capitano dell’Inter Mauro Icardi. Il caso del giocatore argentino ha avuto un risalto mediatico strabordante, con l’epilogo televisivo delle lacrime della showgirl madre dei suoi figli lunedì notte su Canale 5.

Giovedì 21 febbraio, invece, la prima squadra del Vicenza è stata impegnata nel progetto “Mettici il Cuore” in collaborazione con l’Associazione Piermario Morosini, il compianto giocatore morto in campo. Grazie a Croce Bianca Vicenza e 21Emerform i biancorossi hanno seguito il corso abilitante l’utilizzo del defibrillatore e imparato l’utilizzo dello strumento e la tecniche per effettuare il massaggio cardio-respiratorio, attraverso il test finale con la prova su appositi manichini. Per salvare eventualità come quelle accadute a Piermario.

Un nuovo tragico episodio, però, è avvenuto proprio nei giorni scorsi: vittima il 12enne di Arsiero Samuele Meneghini, deceduto mentre giocava a calcio. Ieri si sono tenuti i funerali nel giorno di lutto cittadino per il paese vicentino ai piedi dei monti.

Tra tante lacrime. per farci ricordare quali siano i reali drammi della vita.

-Pubblicità-