Il pm Ferdinando Esposito radiato dalla magistratura: eppure chiese i danni a noi di ViPiù.it per aver intervistato l’on. Zanettin prima della sua espulsione

Il CSM espelle dalla magistratura il pm Antonio Esposito
Il CSM espelle dalla magistratura il pm Antonio Esposito
- Pubblicità -

I nostri più attenti lettori ricorderanno certamente il pezzo, con cui, a seguito di richiesta dell’avv. Antonio Grieco, legale del magistrato Ferdinando Esposito, provvedevamo a precisare che quest’ultimo aveva subito una condanna a 10 mesi di  reclusione, anziché a 2 anni e quattro mesi, come indicato in una dichiarazione dell’on Pierantonio Zanettin, riportata dalle  agenzie di stampa nazionali.

Il pm Antonio Esposito espulso dalla magistratura
Il pm Antonio Esposito espulso dalla magistratura
Pierantonio Zanettin di fronte al tribunale di Vicenza
L’avv. on. Pierantonio Zanettin di fronte al tribunale di Vicenza

Da noi intervistato il deputato vicentino di Forza Italia, noto avvocato ed ex membro laico del CSM, aveva avuto modo di precisare che la propria dichiarazione prendeva spunto da una notizia riportata dal quotidiano Il  Riformista, che la aveva pubblicata nelle edizioni del 1 luglio e del 11 luglio 2020.

 

Il bavaglio ancora inefficace per Giovanni Coviello fotografato davanti al tribunale di Vicenza
Il bavaglio ancora inefficace per Giovanni Coviello fotografato davanti al tribunale di Vicenza

Va detto che, nonostante la nostra rettifica, il dott. Ferdinando Esposito non si era acquietato e aveva minacciato VicenzaPiu.com e il sottoscritto suo direttore di una azione di risarcimento danni in sede civile.
I fatti successivi dimostrano, invece, come la condanna penale che egli aveva subito (per carità a 10 mesi anziché  a 2 anni e 4 mesi) era comunque, a giudizio del Csm, inaccettabile per un magistrato, che, con la sua “minaccia” a un giornale indipendente come il nostro, ritiene agli stesso inaccettabile che si parli delle sue vicende di interesse generale.
A distanza di soli pochi mesi, a dicembre, il Giornale (vedi foto) così come Libero (clicca qui) ha, infatti, reso pubblica la notizia che il dott. Ferdinando Esposito, proprio a causa di quella condanna, è stato radiato dalla magistratura con sentenza del Csm.
Esposito junior, è  figlio di Antonio, presidente del collegio che a suo tempo aveva condannato Berlusconi in Cassazione.
Ora il dott. Esposito può ancora giocare la carta dell’appello per cercare di ribaltare il verdetto di condanna.

La rimozione dall’ordine giudiziario è una pena applicata molto raramente dai giudici disciplinari.

Spesso  gli incolpati se la cavano con punizioni più modeste: l’ammonimento o la censura.

Di recente è stato radiato dalla magistratura anche Luca Palamara, ex presidente della ANM e protagonista di magistratopoli.

Il tribunale delle toghe è stato quindi particolarmente severo.con il dott. Esposito per fatti che risalgono al periodo compreso fra il 2012 e il 2014: Esposito avrebbe abusato dei suoi poteri facendo pesanti pressioni su un imprenditore ottenendo così un attico a due passi dal Duomo di Milano a prezzo di favore.


Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro.  I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per la stampa indipendente ma puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per darti moltissime notizie gratis e solo alcune a pagamento. Se vuoi continuare a leggere in futuro i nostri articoli e ad accedere per un anno a tutti i contenuti PREMIUM, al nostro archivio web e cartaceo, alle Newsletter online e a molte iniziative in esclusiva per te puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Clicca qui e diventa Partner, Amico, Sostenitore o Sponsor

Grazie, Giovanni Coviello

Opzioni nuove ViPiù Freedom Club
Opzioni nuove ViPiù Freedom Club

 

-Pubblicità-
Ho il piacere e l'onore di dirigere queste testate Dopo un'iniziale esperienza come ricercatore volontario universitario (1976-77)e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (1976-78) ho maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore delle telecomunicazioni e dell'informatica (1978-1993), ho ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi mi sono occupato di marketing e gestione sportiva (volley) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, per poi dal concentrarmi dal 2008 sulle edizioni giornalistiche (VicenzaPiù, VicenzaPiu.com e VicenzaPiu.tv). Ho fondato nel 2019 anche Laltravicenza.it, Parlaveneto.it e Bankileaks e dirigo da luglio 2020 la nuova testata nazionale DeepNews.it