I Droghieri di Treviso, una sfida del gusto al Covid a base di salumi, formaggi, vini e pesce ibernato. Parola di Vincenzo e Stefania con lo zampino di Sergio

- Pubblicità -

Passeggiavamo a ora di pranzo per Vicolo Rialto a Treviso, io e l’avvocato Sergio Calvetti, a cavallo di un’intervista sulle cose “brutte” cose del dramma delle banche popolari venete e dei loro disgraziati soci azzerati, quando al civico 25 appare una vetrina invitante e “provocatoria” per quello che faceva intravedere: salumi, formaggi, vini e…

Era un tranello del furbo avvocato che, dicendomi, “andiamo a mangiare un boccone” mi aveva attirato da “I Droghieri“, un locale di Treviso aperto anche col suo supporto (fa l’avvocato ma lo attraggono l’arte e il bello dei gusti vari) a suoi amici degustatori.

Dovevo immaginarlo che, tanto per cambiare, c’era un trucco nell’eloquio finale del re delle cause collettive che, appunto, a fine intervista si toglieva… la maschera su cui si stagliava il logo de I Droghieri e si lanciava in uno spot, apparentemente innocente ma anche no.

Ecco allora che ho “registrato” senza copione questa intervista, convinto dalle buone maniere verso un co-tifoso del mio Napoli ma anche dalla bontà degli assaggi, dall’ospitalità di alcuni dei padroni di casa presenti, tra cui il Capo droghiere Vincenzo Corrado e la regina del pesce così freddo che è “ibernato”, Stefania Fiorotto, e dal desiderio di informarvi su una nuova iniziativa meritoria in sé ma anche e ancora di più perché nasce quando il Covid sembrerebbe volerci tarpare le ali verso sogni e progetti futuri.

Cosa dicono Vincenzo e Stefania?

Vedete ed ascoltate.

E, appena non vi bloccheranno DPCM e giusti comportamenti, fate un salto a Treviso in Vicolo Rialto 25.

Ne vale la pena e vi… toglie le pene.

-Pubblicità-
Ho il piacere e l'onore di dirigere queste testate Dopo un'iniziale esperienza come ricercatore volontario universitario (1976-77)e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (1976-78) ho maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore delle telecomunicazioni e dell'informatica (1978-1993), ho ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi mi sono occupato di marketing e gestione sportiva (volley) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, per poi dal concentrarmi dal 2008 sulle edizioni giornalistiche (VicenzaPiù, VicenzaPiu.com e VicenzaPiu.tv). Ho fondato nel 2019 anche Laltravicenza.it, Parlaveneto.it e Bankileaks e dirigo da luglio 2020 la nuova testata nazionale DeepNews.it