Giochi di carte italiane e francesi: ecco come sono nati alcuni dei giochi più amati del Belpaese

Joker (Jolly)
Joker (Jolly)
- Pubblicità -

Noi italiani siamo persone semplici, ci piace il buon cibo, la musica, la convivialità, quel momento in cui ridere e scherzare è garantito, e siamo molto ancorati alle tradizioni. Tra le passioni che tradizionalmente ci accomunano, c’è il gioco delle carte. Sareste interessati a conoscere la storia di alcuni dei giochi di carte italiani e francesi? Ne parliamo partendo dall’evoluzione delle carte.

Carte da gioco

Le carte da gioco risalgono alla notte dei tempi. Prime testimonianze sono infatti rintracciabili in Cina e in India dove il Ganjifa sembra essere il gioco più antico del mondo risalente al X secolo. Alcuni storici teorizzano che le carte da gioco avessero addirittura preannunciato la nascita della carta moneta nel continente asiatico, altri che derivino dai tasselli di domino. Ad ogni modo, le carte viaggiarono lungo la Persia sino ad arrivare in Medioriente, dove gli arabi, in particolare i Mamelucchi le trasformarono in qualcosa di estremamente simile alle carte odierne.

Per quanto concerne l’Europa, sia la struttura, la forma e i simboli possono variare notevolmente da nazione a nazione.

Possiamo distinguerne le tipologie nella seguente maniera:

  • tipo italiano settentrionale: hanno le spade a scimitarre e i bastoni a forma di scettri, gli assi sono colmi di dettagli e riportano dei motti, vi sono versioni da 36, 40 o 56.
  • Tipo spagnolo: le più usate, i bastoni sono a forma di tronchi e le spade sono dritte, di solito sono 40.
  • tipo francese: con i semi delle carte francesi, diffusi nel nord ovest, se ne trovano da 36, 40 o 56.
  • tipo tedesco: portano i semi tedeschi, sono molto diffuse nella provincia di Bolzano, negli anni 80 furono portate a 40.

 Blackjack

Il Blackjack nasce in Francia e si diffonde nel nord America nel corso dell’800. L’origine del nome è da attribuirsi al fante nero. Alcune vecchie regole del Blackjack sono state abolite, sarà cambiato in meglio o in peggio?

Poker

Sembra che il poker nasca in Persia e si sia diffuso a New Orleans grazie ai marinai persiani che lo insegnarono ai coloni francesi. Tra i giochi più popolare è senz’altro il più recente. La testimonianza più remota che abbiamo del gioco risale al 1700 con l’attore di teatro Joseph Crowell che lo narra così:’’ si gioca con un mazzo di 20 carte e 4 giocatori’’.  Il poker insomma ha fatto molta strada, ed è oggi il gioco più conosciuto.

Scopa

La Scopa diviene popolare a partire dal 18° secolo, anche se di origini molto più antiche e risalenti all’area napoletana del 1400. Si narra appunto che la scopa, e lo scopone, erano dei giochi di carte praticati nei porti italici, a Napoli, dove pescatori o pirati scommettevano il guadagno o il bottino della giornata al “banco”, contro i loro avversari.

-Pubblicità-