Fondo Indennizzo Risparmiatori, bocciato emendamento Zanettin anti speculatori: “governo sordo”

Pierantonio Zanettin, unico componente vicentino della Commissione d'inchiesta parlamentare sul sistema bancario e finanziario
Pierantonio Zanettin, unico componente vicentino della Commissione d'inchiesta parlamentare sul sistema bancario e finanziario
- Pubblicità -

“La maggioranza gialloverde – dichiarano in una nota gli onorevoli Pierantonio Zanettin ed Andrea Mandelli di Forza Italia – nel corso della discussione del “decreto crescita” , ha bocciato gli emendamenti a prima firma Zanettin, che prevedevano la possibilità per i risparmiatori, che avessero ottenuto una pronuncia favorevole da parte di un Tribunale o di un arbitro, di conseguire dal Fondo Indennizzo Risparmiatori, il ristoro al 100 per cento del danno ingiusto, anziché del 30 per cento, e l’esclusione dal FIR degli “speculatori” che hanno acquistato
bond ed azioni, quando lo stato di difficoltà delle banche era ormai conclamato e noto a tutti.

I relatori ed il Governo hanno dimostrato di essere sordi alle ragioni del buon senso e della equità sostanziale, e non hanno voluto correggere una grave contraddizione, del testo di legge, che, tra l’altro, era stata messa in evidenza, per prima, da Milena Gabanelli, nella sua
rubrica Data Room.”

-Pubblicità-