Divieto asporto dopo le 18: Sterle (Forza Italia Arzignano) chiede chiarimenti su pub e birrerie che fanno hamburger o bruschette

- Pubblicità -
Nicolò Sterle, Consigliere Comunale Capogruppo di Forza Italia ad Arzignano, chiede chiarimenti al Presidente della Confcommercio di Vicenza, Sergio Rebecca e per conoscenza alla Prefettura, in relazione al fatto che molti esercizi, quali pub e birrerie si trovano sotto lo stesso codice Ateco dei bar (56.3), pur preparando pietanze calde (bruschette, hamburger) con relative autorizzazioni.
“Impedendo loro l’asporto – afferma Sterpe in una nota – ma solo la consegna a domicilio (costosa e difficile da organizzare con efficienza piena) li si pone di fatto in una condizione di minorità e non concorrenza rispetto ad altri esercizi (pizzerie, fast food) ai quali è consentito il take away. Comprendo che davanti alla pandemia parlare di bruschette possa sembrare sciocco, ma dietro questo sotto-settore della ristorazione si celano migliaia di persone e famiglie che rischiano di non potere lavorare fino a marzo, senza contare che alla popolazione, già privata di molte libertà si toglie un ulteriore servizio. Auspico che il Governo, preso da questo delirio normativistico, trovi il tempo di confrontarsi le associazioni di categoria, che, al contrario dell’esecutivo, conoscono la realtà e potrebbero dare buoni consigli”.

L’articolo Divieto asporto dopo le 18: Sterle (Forza Italia Arzignano) chiede chiarimenti su pub e birrerie che fanno hamburger o bruschette proviene da Parlaveneto.

-Pubblicità-