“Disabilità esclusiva o abilità inclusiva? Aspetti meritocratici dell’equità sociale”: webinar di Meritocrazia Italia Veneto

Meritocrazia Italia Veneto
Meritocrazia Italia Veneto
- Pubblicità -

Si è svolto ieri il Webinar organizzato dal Coordinamento Regionale Meritocrazia Veneto sul tema della Disabilità dal titolo: disabilità esclusiva o abilità inclusiva? aspetti meritocratici dell’equità sociale. L’evento on line ha avuto un’altissima partecipazione di seguito raggiungendo migliaia di persone. La moderazione è stata affidata a Roberto Castaldo, direttore scientifico di CREA, scuola politica di Meritocrazia che ha condotto un interessante dibattito nel quale è emerso che tutte le proposte di Meritocrazia rispondono appieno alle esigenze espresse dai due ospiti ed eccellenti imprenditori Marco Ottocento, Presidente della Cooperativa Sociale Vale un Sogno e Nicola Boscoletto, presidente e cofondatore di Giotto Cooperativa sociale.

“Abbiamo fortemente voluto affrontare questo tema in chiara continuità rispetto alla Mozione Veneto presentata al secondo Congresso nazionale di Meritocrazia Italia tenutosi a settembre 2020 a Sorrento” afferma il Coordinatore Regionale Veneto MI Arnaldo Sciarretta.

Secondo Ottocento “bisogna crescere in chiave sistemica con un’ampia visione di coordinamento e collaborazione tra famiglie, enti e terzo settore”, dello stesso avviso Nicola Boscoletto “abbiamo necessariamente bisogno di uno sforzo culturale per poter trasformare ciò che oggi è visto come costo in un investimento sul futuro del nostro paese”
Molto interessanti gli interventi di Monica Pellegrin, Resp. Segr. Coord. Nazionale MI, sulla Legge del dopo di Noi con uno spaccato delle dinamiche normative e di Andrea Chiamenti, Cons. Personale del Presidente Nazionale di MI, che con estremo garbo e sensibilità raccontava le linee guida dell’impianto valoriale di MI sull’inclusione.

Le conclusioni affidate a Paolo Patrizio, capo di gabinetto di Meritocrazia Italia, hanno tracciato l’elenco delle proposte e studi condotti dai dipartimenti tematici di MI sul tema, il tutto con competenze e numeri entrando nel merito dell’estrema praticità di un approccio che ormai da anni l’Associazione di cui è Presidente Walter Mauriello porta avanti nell’affrontare le tematiche a supporto della collettività. Sicuramente questo è il primo passo per una “partnership intellettuale” sul tema che MI Veneto guida con estrema ratio in linea con gli intenti associativi.

-Pubblicità-