Crêpes francesi: la ricetta tradizionale e la sua storia 

Una crepiera
Una crepiera
- Pubblicità -

La crêpe è il simbolo della cucina francese, un piatto tipico di questo territorio, la cui preparazione richiede l’utilizzo di pochi semplici ingredienti, quasi sempre disponibili nelle nostre case. 

Le crêpes hanno la forma rotonda della nostra piadina romagnola, ma la loro consistenza è più morbida ed elastica. Possono essere farcite con ingredienti salati, oppure dolci, e tra questi la crema alle nocciole è tra le farcite più amate e gettonate.

È un piatto spopolato in tutto il mondo, grazie alla sua versatilità e alla semplicità di preparazione, oltre alla facile reperibilità degli ingredienti. Le crêpes si possono presentare in tre forme diverse: a mezzaluna, a cannellone o a pacchetto. 

La forma si sceglie ovviamente in base alla farcitura, in maniera tale da evitare che qualche ingrediente possa sfuggire. Ma chi ha inventato questo piatto delizioso? Scopriamolo insieme. 

Le origini e il successo 

La prima sorpresa riguarda proprio le origini di questo piatto, ormai diventato uno tra i simboli della cucina francese in tutto il mondo. La sua invenzione è però Made in Italy, per merito di Papa Gelasio, che nel V secolo decise di sfamare i pellegrini francesi, giunti a Roma per la festa della Candelora con un cibo semplice ma energetico, fatto appunto con farina e uova. 

La ricetta viene così trasportata in Francia insieme ai pellegrini che tornano a casa: diventa un piatto tipico di questo territorio durante la festa della Candelora, e più in generale, un simbolo di amicizia e fratellanza.

Il termine “crêpe” invece deriva dal latino “cripsus” che significa arricciato, motivo per il quale questo piatto prende anche il nome di “crespella”. Durante la metà del XIX secolo la ricetta delle crêpe Suzette diventa un trend, e questo dolce tipico monegasco una moda del periodo. 

Fino a questo momento, però, la ricetta originale necessita l’utilizzo di zucchero, ma grazie a una piccola variante preparata da tre amici viaggiatori, la crêpe diventa un piatto anche salato, da farcire con salumi e formaggi. 

I tre amici fanno quindi una piccola modifica alla ricetta tradizionale, eliminando lo zucchero e aggiungendo invece un pizzico di sale. Di lì a poco questo piatto conosce la sua massima espansione, che continua fino ai giorni nostri.

La ricetta tradizionale francese 

Se amate questo piatto e desiderate imparare come si prepara, secondo la ricetta tradizionale, ecco gli ingredienti e il procedimento della ricetta originale, che vi permette di farcire le crêpes con tanti dolci diversi. 

Ecco cosa serve:

  • 250 g farina
  • 4 uova
  • 500 ml di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 50 g di burro (oppure 2 cucchiai di olio di girasole)
  • 100 g di zucchero
  • vaniglia oppure 1 cucchiaio di rum (facoltativo)

Iniziate la preparazione miscelando le uova con la farina e aiutandovi con una frusta, poi aggiungete sale e zucchero. Quando l’impasto diventa liscio, versate il latte e continuate a mescolare, dopodiché aggiungete il burro fuso o l’olio miscelando il composto. 

Per garantire un’ottima riuscita delle vostre crêpes è necessario far riposare l’impasto almeno 30 minuti in frigorifero, oppure un paio d’ore a temperatura ambiente. Non tralasciate questo passaggio, perché è indispensabile far riposare l’impasto: trascorso questo tempo il composto è pronto per la cottura. 

Scaldate la padella o la crepiera e ungetela con del burro fuso o con dell’olio. Prelevate un mestolo di impasto e versatelo nella padella facendo attenzione a distribuirlo su tutta la superficie; aiutatevi con una spatola se necessario.

Lasciate cuocere per circa un paio di minuti per lato e il gioco è fatto! Le crêpes sono pronte per essere farcite con creme, frutta e marmellate. Infine, sul sito https://lacucinadigiulia.com potete trovare tanti accessori per realizzare crêpes tradizionali a prova di cuoco francese.

La ricetta gluten free

La versatilità di questo piatto permette di realizzare due varianti molto gustose per le persone che soffrono di intolleranze alimentari. La ricetta delle crêpes senza glutine è infatti uguale a quella originale, con la sola variante della farina 00 che viene sostituita da quelle gluten-free. 

Curioso scoprire che, sempre in Francia, una crêpe molto famosa si realizza con grano saraceno, naturalmente privo di glutine, e viene farcita con ingredienti solitamente salati. Oltre alla farina di grano saraceno troviamo quella di riso, o preparati già pronti, per i quali è necessario aggiungere solo uova e latte. 

Lo stesso discorso vale per chi è intollerante al lattosio, che può optare per una ricetta adatta alle proprie esigenze alimentari, optando per prodotti specifici.

-Pubblicità-