Covid, sistema di monitoraggio nelle scuole venete (che non chiudono)

Zaia presenta monitoraggio scuole e smentisce Adnkronos
Zaia presenta monitoraggio scuole e smentisce Adnkronos
- Pubblicità -

Sono stati presentati oggi nel corso del consueto punto stampa del Presidente del Veneto Luca Zaia due documenti che riguardano il sistema veneto di monitoraggio per le infezioni da Sars-Cov 2 nel contesto scolastico del Veneto e il prospetto delle scuole interessate. A proposito di scuole, oggi l’agenzia di stampa Adnkronos per errore ha diffuso un lancio relativo a una vecchia conferenza stampa del governatore veneto che parlava di ordinanza di chiusura delle scuole. Zaia nel punto stampa odierno da Marghera ha smentito tale notizia e l’Adnkronos si è poi scusata per l’errore.

Tornando al sistema di monitoraggio, alunni e personale docente e non docente di 7 scuole (una per provincia) verranno sottoposti a tampone nasale e test sierologico per valutare la situazione epidemiologica iniziale. Ogni settimana gli alunni e il personale di una sezione (es. tutte le classi dalla 1° alla 5°) eseguiranno il test. La settimana seguente si procederà con la seconda sezione e così via fino al termine di tutte le sezioni della scuola. Una volta completata la rotazione, si riparte seguendo sempre lo stesso ordine a partire dalla prima sezione testata, per tutto il periodo previsto dalla sorveglianza.

A Vicenza e provincia le scuole “rete sentinella” sono il liceo Quadri e l’ITC Remondini di Bassano.

-Pubblicità-
Tommaso De Beni
Giornalista pubblicista dal 2020 nato nel Basso Vicentino nel 1987, laureato in Teoria e critica letteraria. Ex presidente dell'associazione culturale e redattore della rivista "ConAltriMezzi". Ho pubblicato racconti nelle raccolte "Write not die" ed "Escape" e poesie in siti vari e "Pagine". Ospite della trasmissione televisiva "MattinaInFamiglia" nel 2013. Ex collaboratore di PopcornTv, Notizie.it, BlastingNews e Vvox